Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

Pneumatici

 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
Antonio1



Iscritto: 22 Ott 2005
Messaggi: 68
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 4:50    Oggetto: Pneumatici Rispondi con citazione

L'argomento è stato già trattato qui e Marco1971 dice che gli, davanti a pneumatici nonostante sia corretto risulterebbe "faticoso". Sono perplesso perché non incontro, in merito, alcuna difficoltà fonetica. Ammissione: ho letto in distrazione solo ciò che compare nella prima pagina. È davvero Marco1971 ad affermare la differenziazione?

Il motivo di questo mio nuovo filone sta proprio nel fastidio che provo durante l'ascolto dei testi pubblicitari in cui sento pronunciare: i pneumatici che mi suona come "i gnocchi e i gnomi".

Stando a Marco1971 (forse), Lo pneumatico è più semplice de gli pneuematici? Se sì, che fine fanno gli altri plurali che necessitano di quella che per me è la regola?
Cosa diventano gli pneumolog(h)i, gli psicolog(h)i, gli psicologizzati, gli psichiatri, gli pseudonimi e chissà quanto d'altro sfugge in questo momento alla mia memoria?

Qual è la logica di quell'eccezione, al di là dei presunti inceppamenti in fase di fonazione?
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Antonio1



Iscritto: 22 Ott 2005
Messaggi: 68
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 5:22    Oggetto: Rispondi con citazione

Pfuiii... che sollievo: non era Marco1971. Questa notte (ormai alba) vaneggiavo.

Chiedo venia per l'inutile disturbo Crying or Very sad
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
dario



Iscritto: 28 Feb 2005
Messaggi: 873
Località di residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 12:15    Oggetto: Rispondi con citazione

Infatti Marco1971 scrisse:
«Si potrebbero proporre molte cose, ma l'evoluzione della lingua non si può "guidare". Non capisco quale sforzo lei debba fare nel pronunciare "gli pneumatici". Ma forse dice anche "i gnocchi"... (E se lo dice, va bene, ma se lo scrive...).», in risposta a un utente del forum sostenitore dell'i (i pneumatici).

Marco scrisse anche che:
«...l'italiano per natura non ama sequenze che comportano tre consonanti», come nel caso di "il pneumatico".
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato MSN Messenger
Bue



Iscritto: 24 Gen 2005
Messaggi: 523
Località di residenza: Pisa

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 14:12    Oggetto: Rispondi con citazione

Citazione:

Marco scrisse anche che:
«...l'italiano per natura non ama sequenze che comportano tre consonanti», come nel caso di "il pneumatico".


Beh, tre consonanti di cui l'ultima sia una R o una L si trovano eccome.
La sequenza "lpn" non si trova, ma d'altra parte non si trova mai nemmeno la sequenza "pn" se non in parole colte formate su radici greche (ipnosi, apnea) che infatti i parlanti centromeridionali (sulla cui fonetica si fonda la tanto lodata orto-fono-morfo-sinta-nina-pinta-santamaria) non riescono a pronunciare se non inserendoci una consonante, come nel caso del nesso "ps".
Secondo me e` abbastanza arbitrario pretendere di applicare delle regole basate sulla fonomorfologia italiana a parole che quella fonomorfologia non seguono, e che sono tutto sommato dei casi limitati a uno o due esempi, come lo gnocco e lo gnomo o lo pneumatico. Stare a scomodare regole generali per tre parole mi sembra eccessivo. Ammettere eccezioni per questi pochi casi non penso sarebbe cosi` catastrofico, tutto sommato eccezioni alla regola il/i - gli/lo esistono gia`(il dio/gli dei).
Io continuo a trovare difficoltosa e artificiale la pronuncia "gli pneumatici". E se dicessimo "le gomme", invece di usare un grecismo che mal si adatta alla nostra bella lingua?
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 14:19    Oggetto: Rispondi con citazione

Credo che gomme sia persino più usato di pneumatici (almeno a Napoli è sicuramente così. Si dice "ho forato le gomme" e non sento mai "gli pneumatici".

Quindi il suo invito, caro Bue, è già ampiamente accolto Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Bue



Iscritto: 24 Gen 2005
Messaggi: 523
Località di residenza: Pisa

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 14:38    Oggetto: Rispondi con citazione

Alberto74 ha scritto:
Credo che gomme sia persino più usato di pneumatici (almeno a Napoli è sicuramente così. Si dice "ho forato le gomme" e non sento mai "gli pneumatici".

Quindi il suo invito, caro Bue, è già ampiamente accolto Wink


Lo so benissimo, infatti si va (per fortuna) dal gommista e non dallo pneumaticista (diverso dallo pneumatologo).
La mia era la solita polemichina: se la pubblicita` usasse "tyre" sarebbero tutti a stracciarsi le vesti contro l'invasione barbara, invece si usa il poco pronunciabile e tutto sommato inutile (ma nobile perche' grecizzante) "pneumatico", e allora ci si preoccupa di quale sia la regola da invocare per gli articoli...
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
dario



Iscritto: 28 Feb 2005
Messaggi: 873
Località di residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven, 16 Dic 2005; 15:41    Oggetto: Rispondi con citazione

Bue ha scritto:
Citazione:

Marco scrisse anche che:
«...l'italiano per natura non ama sequenze che comportano tre consonanti», come nel caso di "il pneumatico".


Beh, tre consonanti di cui l'ultima sia una R o una L si trovano eccome.
[...]


"non ama sequenze..." non è sinonimo di "non esistono". Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato MSN Messenger
Samir



Iscritto: 01 Dic 2005
Messaggi: 31
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Mar, 20 Dic 2005; 16:09    Oggetto: Rispondi con citazione

Sebbene anche a me suoni piú naturale dire gli pneumatici, ho notato che oramai è forma statisticamente poco utilizzata dal momento che persino i questionari emessi dal Ministero dei trasporti riportano stolidamente i pneumatici.
Ho notato poi che le persone di una certa età, poco avezze ai forestierismi (anche se di nobilissima origine come in questo caso), tendano a pronunziare il gruppo pn strascicandolo e frapponendo una e, quasi dicessero *peneumatico (ma d'altra parte cosí accade anche per *tennico).
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
GIORGIO P.



Iscritto: 02 Mag 2005
Messaggi: 623
Località di residenza: Welschtirol

MessaggioInviato: Mer, 21 Dic 2005; 9:14    Oggetto: Rispondi con citazione

Antonio1 ha scritto:
Pfuiii... che sollievo: non era Marco1971. Questa notte (ormai alba) vaneggiavo.

Chiedo venia per l'inutile disturbo Crying or Very sad


Se mi è permesso... "pfuiii" starebbe a significare "che schifo", "che fastidio". Credo che invece volesse segnalare un "meno male", "che sollievo" che andrebbe espresso con "pfiuuu"... simulando un fischio per lo scampato pericolo Wink
_________________
Mm!
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Eorl



Iscritto: 12 Dic 2005
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mer, 21 Dic 2005; 10:00    Oggetto: Rispondi con citazione

trascrizione della voce onomatopeica inglese "phew", mutuata probabilmente dall'ambiente dei fumetti.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Antonio1



Iscritto: 22 Ott 2005
Messaggi: 68
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Mer, 21 Dic 2005; 23:34    Oggetto: Rispondi con citazione

GIORGIO P. ha scritto:
Antonio1 ha scritto:
Pfuiii... che sollievo: non era Marco1971. Questa notte (ormai alba) vaneggiavo.

Chiedo venia per l'inutile disturbo Crying or Very sad


Se mi è permesso... "pfuiii" starebbe a significare "che schifo", "che fastidio". Credo che invece volesse segnalare un "meno male", "che sollievo" che andrebbe espresso con "pfiuuu"... simulando un fischio per lo scampato pericolo Wink


Ineccepibile; ha ragione e la ringrazio per la precisazione. Effettivamente da bambino leggevo molti fumetti e, come mi ha fatto notare - anche Eorl - l'onomatopea, presa in prestito dall'inglese, era quella del sospiro che si trasforma in un fischio. Così com'era, la frase dava vita ad un autentico ossimoro.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Pag. 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi