Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

"o no" ovvero "o non"?
Vai a 1, 2  Successivo
 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
PapZ



Iscritto: 24 Ago 2005
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Lun, 12 Dic 2005; 13:53    Oggetto: "o no" ovvero "o non"? Rispondi con citazione

Salve a tutti,

una domandina rapida rapida: capita a volte di utilizzare, a fin di frase, la locuzione "o no(n)". Un esempio: "Dobbiamo protestare contro la televisione-spazzatura che fa decidere allo spettatore cosa vale e cosa non".
E' dunque corretto usare quella "n" incriminata, o è (più) corretto usare "non"?

Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.
_________________
Il dizionario non dovrebbe contenere il lemma dizionario; infatti,o l'utente ne conosce il significato, e quindi non ha bisogno di cercarne la definizione; o non lo conosce, e quindi non sa che esiste un libro in cui è scritto il significato delle parole
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Lun, 12 Dic 2005; 14:50    Oggetto: Re: "o no" ovvero "o non"? Rispondi con citazione

PapZ ha scritto:
Salve a tutti,

una domandina rapida rapida: capita a volte di utilizzare, a fin di frase, la locuzione "o no(n)". Un esempio: "Dobbiamo protestare contro la televisione-spazzatura che fa decidere allo spettatore cosa vale e cosa non".
E' dunque corretto usare quella "n" incriminata, o è (più) corretto usare "non"?

No, è piú «corretto» no, che è da sempre il nostro avverbio negativo olofrastico (e.g., Uomini e no). Veda http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=5401&ctg_id=93.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 10:42    Oggetto: Re: "o no" ovvero "o non"? Rispondi con citazione

Infarinato ha scritto:
PapZ ha scritto:
Salve a tutti,

una domandina rapida rapida: capita a volte di utilizzare, a fin di frase, la locuzione "o no(n)". Un esempio: "Dobbiamo protestare contro la televisione-spazzatura che fa decidere allo spettatore cosa vale e cosa non".
E' dunque corretto usare quella "n" incriminata, o è (più) corretto usare "non"?

No, è piú «corretto» no, che è da sempre il nostro avverbio negativo olofrastico (e.g., Uomini e no). Veda http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=5401&ctg_id=93.


A dire il vero il Serianni non sconsiglia in maniera diretta l'uso del non.
Egli sottolinea che la forma no, è quella tradizionale e più diffusa, ma sia nel collegamento fornito da Infarinato:
Citazione:
Ma in un certo numero di casi si è fatto strada un altro costrutto, con non in luogo di no

sia nella sua Grammatica (XII.53b):
Citazione:
Talvolta ci si limita all'ellissi del sostantivo o del verbo da ripetere: 'dimmi se ti piace o non' (ti piace), 'confessioni di preti sposati e non'

non è presente nelle sue parole nessun giudizio negativo sull'uso del non.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
PapZ



Iscritto: 24 Ago 2005
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 11:20    Oggetto: Rispondi con citazione

Uhm, entrambi convincenti... dunque?
_________________
Il dizionario non dovrebbe contenere il lemma dizionario; infatti,o l'utente ne conosce il significato, e quindi non ha bisogno di cercarne la definizione; o non lo conosce, e quindi non sa che esiste un libro in cui è scritto il significato delle parole
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 11:23    Oggetto: Re: "o no" ovvero "o non"? Rispondi con citazione

bubu7 ha scritto:
A dire il vero il Serianni non sconsiglia in maniera diretta l'uso del non.

…Di qui le mie virgolette. Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 11:33    Oggetto: Rispondi con citazione

PapZ ha scritto:
Uhm, entrambi convincenti... dunque?

Dunque, nell'italiano contemporaneo vanno bene entrambe le forme. La forma no è la più diffusa e anche quella tradizionale; all'altra, non si possono sollevare grosse obiezioni.
Quindi usi quella che preferisce. Smile
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 11:37    Oggetto: Re: "o no" ovvero "o non"? Rispondi con citazione

Infarinato ha scritto:
bubu7 ha scritto:
A dire il vero il Serianni non sconsiglia in maniera diretta l'uso del non.

…Di qui le mie virgolette. Wink


Certo, Infarinato, l'avevo capito benissimo. Il mio intervento era solo un'esplicitazione delle sue virgolette, anche se ho esordito con "A dire il vero...", espressione poco felice. Smile
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Incarcato



Iscritto: 18 Gen 2005
Messaggi: 461

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 12:05    Oggetto: Rispondi con citazione

Aggiungo un'ulteriore sottigliezza: non sconsigliare l'uso del non non significa consigliarlo. Wink
_________________
Morgen habe denn das Rechte / Seine Freunde wohlgesinnet, / Wenn nur heute noch das Schlechte / Vollen Platz und Gunst gewinnet
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email MSN Messenger
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mar, 13 Dic 2005; 12:40    Oggetto: Rispondi con citazione

Incarcato ha scritto:
Aggiungo un'ulteriore sottigliezza: non sconsigliare l'uso del non non significa consigliarlo. Wink


Infatti il Serianni, nei luoghi citati, non dà consigli, anche se si può supporre la sua preferenza per la forma no, soprattutto da quanto dice nel collegamento fornito da Infarinato. Egli comunque, a differenza di tanti altri luoghi della sua Grammatica, non indica la forma da preferire, né tantomeno bolla una delle due forme come sbagliata.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Lindbergh



Iscritto: 24 Nov 2005
Messaggi: 18
Località di residenza: Salerno

MessaggioInviato: Mer, 14 Dic 2005; 15:39    Oggetto: Uso del "no" e del "non" Rispondi con citazione

E' vero: "no" è il nostro avverbio olofrastico. Ciò significa che "no" va usato quando assume, da solo, il valore e la funzione di un'intera frase. Es.: - Vieni al cinema con noi?. - No (non vengo al cinema con voi). - Ma nel caso citato dall'amico che dice "Uomini e no", non mi sembra che abbia tale funzione. Si dovrebbe dire "uomini e non". Insomma: "no" va usato solo quando ha funzione di frase da solo ("no" olofrastico). Questa è la regola. Tassativa.
_________________
Non sono che l'anima di un pesce con le ali, / volato via dal mare ad annusare le stelle... Difficile non è partire contro la corrente, / ma salire nel cielo e non trovarci niente.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Mer, 14 Dic 2005; 15:53    Oggetto: Re: Uso del "no" e del "non" Rispondi con citazione

Lindbergh ha scritto:
E' vero: "no" è il nostro avverbio olofrastico. Ciò significa che "no" va usato quando assume, da solo, il valore e la funzione di un'intera frase. Es.: - Vieni al cinema con noi?. - No (non vengo al cinema con voi). - Ma nel caso citato dall'amico che dice "Uomini e no", non mi sembra che abbia tale funzione.

Lo dica a Vittorini!
Lindbergh ha scritto:
Si dovrebbe dire "uomini e non". Insomma: "no" va usato solo quando ha funzione di frase da solo ("no" olofrastico). Questa è la regola. Tassativa.

Lo vada a dire al Serianni, caro il mi’ «tassativo» costí! Very Happy
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 15 Dic 2005; 2:04    Oggetto: Rispondi con citazione

Lindbergh ha scritto:
Si dovrebbe dire "uomini e non". Insomma: "no" va usato solo quando ha funzione di frase da solo ("no" olofrastico).

Appunto perché il "no" è olofrastico, Vittorini scrive "uomni e no"; altrimenti avrebbe scritto "uomini e non uomini".
Guardi anche qui.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Lindbergh



Iscritto: 24 Nov 2005
Messaggi: 18
Località di residenza: Salerno

MessaggioInviato: Gio, 15 Dic 2005; 9:44    Oggetto: Rispondi con citazione

Attenzione: "Uomini e no" non va bene. Quel "no", non è olofrastico: non riassume una frase, ma solo un sintagma. Un avverbio, per essere olofrastico, deve riassumere una frase intera, e dunque includere un predicato verbale. "Vuoi venire o no (non vuoi venire)?" "Vieni al cinema con noi o no (non vieni)?".
Per contro: "Possiamo venire tutti? Proprio tutti? Uomini e non (non uomini)?".
Alla prossima.
_________________
Non sono che l'anima di un pesce con le ali, / volato via dal mare ad annusare le stelle... Difficile non è partire contro la corrente, / ma salire nel cielo e non trovarci niente.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Gio, 15 Dic 2005; 10:26    Oggetto: Rispondi con citazione

Lindbergh ha scritto:
Attenzione: "Uomini e no" non va bene. Quel "no", non è olofrastico: non riassume una frase, ma solo un sintagma.

Su una cosa ha ragione, caro Lindbergh: nel titolo del libro di Vittorini, Uomini e no, il no non è «avverbio olofrastico» (almeno in senso stretto). Tant’è vero che il Serianni parla di «costrutti omologhi». Ciò non toglie che l’uso tradizionale preveda il no, e non il non, anche in questi casi.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Gio, 15 Dic 2005; 11:46    Oggetto: Rispondi con citazione

Infarinato ha scritto:
Lindbergh ha scritto:
Attenzione: "Uomini e no" non va bene. Quel "no", non è olofrastico: non riassume una frase, ma solo un sintagma.

Su una cosa ha ragione, caro Lindbergh: nel titolo del libro di Vittorini, Uomini e no, il no non è «avverbio olofrastico» (almeno in senso stretto). Tant’è vero che il Serianni parla di «costrutti omologhi». Ciò non toglie che l’uso tradizionale preveda il no, e non il non, anche in questi casi.

Anche nella sua Grammatica (XII.53b), riguardo a questo esempio, il Serianni non parla di olofrasi bensì di tipo brachilogico.
L'uso tradizionale, come dice Infarinato, prevede il no.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a 1, 2  Successivo
Pag. 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi