Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

Dèstino, cònstato?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mer, 30 Nov 2005; 11:50    Oggetto: Rispondi con citazione

Marco1971 ha scritto:
Scusate l’intrusione fuori tema, ma cos’è questa mania di mettere in grassetto i nomi degli utenti? Rolling Eyes Very Happy


Non so se sono stato il primo a adottare questa mania.
Personalmente utilizzo questa tecnica perché diversi pseudonimi degli utenti sono parole comuni, a volte scritti anche coll'iniziale minuscola. Con la convenzione del grassetto posso evitare confusioni con i corrispondenti significati dei termini.
Accetto molto volentieri qualsiasi suggerimento alternativo. Smile

Marco1971 ha scritto:
Ma forse bubu7, che è in sintonia con la lingua...


Magari lo fossi, caro Marco.
Indicando con t la variabile tempo, la sintonia è il limite a cui tendo per t che tende all'infinito. Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Miseria



Iscritto: 17 Mar 2005
Messaggi: 686

MessaggioInviato: Mer, 30 Nov 2005; 16:55    Oggetto: Rispondi con citazione

bubu7 ha scritto:
Personalmente utilizzo questa tecnica perché diversi pseudonimi degli utenti sono parole comuni, a volte scritti anche coll'iniziale minuscola. Con la convenzione del grassetto posso evitare confusioni con i corrispondenti significati dei termini.

Mah!? Sarà… Escludendo il mio pseudonimo, quello di Bue, quello di lino lista e penso pochi altri (e i primi due maiuscoli) non mi sembra possa nascere confusione, specialmente considerando il contesto! Ma il grassetto… mi ricorda (a me) i volantini pubblicitari dei supermercati con il nome del cliente a caratteri cubitali… Rolling Eyes
Non basta il nome dell’utente completo? Wink
_________________
Una donna ci aspetta alle colline.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email MSN Messenger
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Mer, 30 Nov 2005; 17:16    Oggetto: Rispondi con citazione

Caro Miseria, mi permetto di semplificare i nomi di quegli utenti per i quali nutro una particolare stima. I quali, se si ritenessero offesi, potrebbero sempre comunicarmelo.

Ripeto che accetto qualsiasi suggerimento alternativo al metodo che ho adottato.

Vorrei comunque mantenermi la libertà, qualora un utente decidesse di chiamarsi stupido, di fargli distinguere, in maniera immediata, quando mi sto semplicemente rivolgendo a lui da quando gli sto dando dello stupido. Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
arianna



Iscritto: 17 Feb 2005
Messaggi: 161

MessaggioInviato: Mer, 30 Nov 2005; 18:42    Oggetto: Rispondi con citazione

A mio avviso il contesto dovrebbe dissipare eventuali dubbi... Wink
_________________
Felice chi lancia i pensieri come allodole
in libero volo verso i cieli del mattino!
__________

Arianna
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email MSN Messenger
Samir



Iscritto: 01 Dic 2005
Messaggi: 31
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Ven, 02 Dic 2005; 11:17    Oggetto: elisioni ed apocopi Rispondi con citazione

Bongiorno a Tutti,
è la prima volta che scrivo in questo forum e mi complimento per la puntualità degl'interventi e delle relative risposte.
Sulla questione delle elisioni ed apocopi avrei il piacere d'esporVi il mio punto di vista (anche se temo si sia palesato già da queste poche righe Smile ): sebbene l'uso corrente tenda ad eliminar la maggior parte delle elisioni e troncamenti, fare di questa tendenza una norma per lo "scriver bello" italiano , mi pare una forzatura. Credo che questi abbellimenti ancór prima di valore estetizzante e "grafico" contribuiscano al formarsi di tutti quegli elementi che fanno dello stile scrittorio un fatto oltre che oggettivamente curato e corretto per la lingua d'uso nelle sue coordinate topiche e croniche anche un elemento di distinzione personale.
Sicché mi piace poter scrivere d'un e d'una in luogo di di un e di una (personalmente non arrossisco di fronte nemmen a d'un'esperienza). Ma ancóra dev'esser, gl'Italiani, degl'ingenui, andar, venir, ove la scorrevolezza del testo e soprattutto il mio gusto personale lo richiedano.
Capisco poi che certi sedi scientifiche abbisognino di una confortante omogeneità stilistica (ho combattutto una fiera battaglia colla prof. di informatica per l'introduzione nella mia tesi di alcuni vezzi personali ma invano... Very Happy )
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Ven, 02 Dic 2005; 11:35    Oggetto: Re: elisioni ed apocopi Rispondi con citazione

Samir ha scritto:
Sulla questione delle elisioni ed apocopi avrei il piacere d'esporVi il mio punto di vista…

Se n’era discusso anche qui
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
Samir



Iscritto: 01 Dic 2005
Messaggi: 31
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Ven, 02 Dic 2005; 11:45    Oggetto: Rispondi con citazione

La ringrazio Infarinato pel riferimento: pare confortare la mia tesi.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Sab, 03 Dic 2005; 2:27    Oggetto: Rispondi con citazione

bubu7 ha scritto:
...una ricerca con Google di d', la maggior parte dei quali provengono dall'elisione della particella di


sì, certo, ma io mi riferivo solo alle grafie d’un e d’una.
Se vogliamo considerare Google (pagine in italiano):
“di una” 19.700.000
“d’una” 619.000
“di un” 25.700.000
“d’un” 1.990.000
In particolare mi chiedevo se tali grafie (d’un, d’una) fossero presenti all’interno di scritti formali nei dintorni del XXI secolo; così ho spulciato un po’ nei siti ufficiali dell’ Accademia della Crusca e dell’ Università di Firenze (Facoltà di Lettere e Filosofia) ma non sono riuscito a trovare, al loro interno, pagine contenenti d’un e d’una. Ho escluso naturalmente i forum e le citazioni di testi non appartenenti al periodo che sto considerando.

Per esempio, all' interno dell' intervento del Presidente della Repubblica, qui, troviamo:
Citazione:
Una lingua, la nostra, che, tuttavia, soffriva della mancanza di coesione e libertà di un intero popolo.
E' questo un altro aspetto del legame con la vita civile: la preesistenza di una lingua comune ha favorito il processo di unificazione politica

Nel saluto di Francesco Sabatini, qui:
Citazione:
L’italiano è diventato ormai, senza alcun dubbio, lingua vivamente parlata dalla maggioranza del nostro popolo, e convive armoniosamente con la molteplicità degli idiomi locali, sulla base di una ben chiara distinzione di funzioni.

Nella pagina d’apertura della facoltà di Lettere e Filosofia dell' università di Firenze
Citazione:
la possibilità di un approfondimento in vista di una carriera di ricercatore e di studioso


Samir ha scritto:
fare di questa tendenza una norma per lo "scriver bello" italiano , mi pare una forzatura.

Non sono norme per lo “scriver bello” e non sono indicazioni per la “retta via”: sono semplici osservazioni sulle scritture formali
Citazione:
soprattutto il mio gusto personale

sui gusti non si discute... Wink
Citazione:
ho combattutto una fiera battaglia colla prof. di informatica per l'introduzione nella mia tesi di alcuni vezzi personali ma invano... Very Happy

Lo credo! Uno stile vezzoso si addice poco ad una tesi di laurea, no?

FT sui nomi in grassetto:
bubu7 ha scritto:
Personalmente utilizzo questa tecnica perché diversi pseudonimi degli utenti sono parole comuni, a volte scritti anche coll'iniziale minuscola.

Caro bubu7, la ringrazio per l’attenzione; a me i nomi in grassetto non danno fastidio (anzi: così ho potuto individuare agevolmente i messaggi che mi ha indirizzato): che ne pensa della tecnica dei colori?
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Lun, 05 Dic 2005; 10:06    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
...che ne pensa della tecnica dei colori?


La ringrazio del suggerimento, ma il colore mi sembra ancora più invadente del grassetto. Certo Marco1971 ha ragione quando dice che il grassetto serve ad altro; avevo pensato anche all'uso dell'iniziale maiuscola, ma così modificherei i nomi.
Non sono completamente soddisfatto della mia scelta, ma per ora mi sembra il male minore.

Cordialmente.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Samir



Iscritto: 01 Dic 2005
Messaggi: 31
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Lun, 05 Dic 2005; 12:29    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
Lo credo! Uno stile vezzoso si addice poco ad una tesi di laurea, no?

La ringrazio, professore.
Non ho mai inteso dettar norma in materia linguistica.
Il senso del mio discorso traspare benissimo dal mio intervento e l'uso di forme personali nello scrivere e nel parlare, ovviamente modulate all'interno di varianti accètte, evita lo sclerotizzarsi e il cristalizzarsi di forme logore e abusate.
Quanto all'occorrenza e alla ricorsività delle forme d'un, d'una, m'affido alla sua perizia in materie statistiche. Non lo contesto di certo.
Probabilmente in una tesi di laurea non abbonderei in accenti (non richiesti) o in elisioni, a quanto pare obsolete. Mi basterebbe non essere tacciato allorché io scriva sé stesso.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Samir



Iscritto: 01 Dic 2005
Messaggi: 31
Località di residenza: Verona

MessaggioInviato: Lun, 05 Dic 2005; 18:06    Oggetto: Rispondi con citazione

ugocon ha scritto:
Il "caso" guaìna è analogo a utensìle.
Io sento dire in giro solo la versione utènsile, quella che compete al solo aggettivo, non al sostantivo.
Così come èdile invece di edìle...
Queste pronunce "difformi" vanno avanti da molti anni e i dizionari riportano ormai che sono versioni meno corrette, non più degli orrori...

Ugo

E pensare che io avevo sempre creduto che edíle, utensíle, gratúito, sclerósi, valúto (verbo), mendíco (sostantivo), pudíco fossero le forme corrette! E mi adoperavo pure nel diffonderle...
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Ven, 09 Dic 2005; 15:59    Oggetto: Rispondi con citazione

Samir ha scritto:
E pensare che io avevo sempre creduto che edíle, utensíle, gratúito, sclerósi, valúto (verbo), mendíco (sostantivo), pudíco fossero le forme corrette! E mi adoperavo pure nel diffonderle...


Riassumendo, sono corrette:
- edìle; valùto; pudìco;
- utènsile (aggettivo); uso sostantivato dell’ aggettivo: utensìle;
- gratùito; (pronuncia etimologica, alla latina: gratuìto);
- scleròsi; (pronuncia etimologica, alla greca: sclèrosi);
- mèndico (verbo); mendìco (aggettivo e sostantivo)

ugocon ha scritto:
pronunce "difformi" vanno avanti da molti anni e i dizionari riportano ormai che sono versioni meno corrette, non più degli orrori...

Forse perché i dizionari (oggi) riportano lo standard (oggettivo), senza giudizio estetico (soggettivo); le pronunce sono descritte come “corrette” (standard, consigliate) o “meno corrette” (marcate, sconsigliate) e non belle/brutte, sublimi/orride.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pag. 5 di 5

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi