Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

Dèstino, cònstato?
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
Federico



Iscritto: 07 Ott 2005
Messaggi: 224
Località di residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio, 10 Nov 2005; 18:00    Oggetto: Dèstino, cònstato? Rispondi con citazione

Una cosa che spesso mi lascia perplesso è la pronuncia di destino (da destinare). Ad esempio personalmente preferisco dire dèstino, ma anche cònstato.
Non so da dove venga questa mia propensione, però può anche darsi che mi dia fastidio che destino sostantivo e destino verbo abbiano la stessa pronuncia (e qui sono sicuro che scoprirò che c'è una differente pronuncia [modello] della e o di qualche altra lettera per distinguerle), e forse anche constàto finisce per assomigliare troppo a constatàto. Shocked
Naturalmente questa pronuncia finisce per influenzare anche quella delle altre coniugazioni del verbo (almeno quelle simili: dèstini e dèstina ma destinàte), quando non c'è più alcuna giustificazione di questo genere... Confused

Dunque, che mi dite: è possibile che c'entri questa causa (ed è giustificabile) o è solo il solito vizio italico per la lectio difficilior, cioè per la pronuncia sdrucciola?
_________________
“Le lingue, dove c’è nazione, sono patrimonio pubblico amministrato dagli eloquenti; e dove non è, si rimangono patrimonio di letterati; e gli autori di libri scrivono solo per autori di libri”
Foscolo
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
Marco1971



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 1461

MessaggioInviato: Gio, 10 Nov 2005; 21:22    Oggetto: Rispondi con citazione

Sembrerebbe che la pronuncia dèstino sia conforme al latino; però nessun vocabolario la menziona (neanche il DOP), e mi domando se sia mai esistita nel corso della storia. Per cò[n]stato, invece, le cose sono diverse: entrambe registrate, sebbene co[n]stàto sia quella data per prima.

I dialetti settentrionali sembrano prediligere gli sdruccioli, anche quando non c’entrano proprio nulla: *íncavo, *mòllica, *persuàdere, ecc. per incàvo, mollíca, persuadére.
_________________
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
Federico



Iscritto: 07 Ott 2005
Messaggi: 224
Località di residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio, 10 Nov 2005; 22:35    Oggetto: Rispondi con citazione

Marco1971 ha scritto:
I dialetti settentrionali sembrano prediligere gli sdruccioli, anche quando non c’entrano proprio nulla: *íncavo, *mòllica, *persuàdere, ecc. per incàvo, mollíca, persuadére.
Ed è un processo ancora in corso: se è (per me) naturale dire mollìca, c'è come una "pressione" (non meglio precisata) a dire mòllica, e lo stesso per persuadére.
Be', è sicuramente solo per questo, temo (di certo non c'entra il latino Rolling Eyes).

Grazie. Smile
_________________
“Le lingue, dove c’è nazione, sono patrimonio pubblico amministrato dagli eloquenti; e dove non è, si rimangono patrimonio di letterati; e gli autori di libri scrivono solo per autori di libri”
Foscolo
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
GIORGIO P.



Iscritto: 02 Mag 2005
Messaggi: 623
Località di residenza: Welschtirol

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 8:26    Oggetto: Rispondi con citazione

Marco1971 ha scritto:
Sembrerebbe che la pronuncia dèstino sia conforme al latino; però nessun vocabolario la menziona (neanche il DOP), e mi domando se sia mai esistita nel corso della storia. Per cò[n]stato, invece, le cose sono diverse: entrambe registrate, sebbene co[n]stàto sia quella data per prima.

I dialetti settentrionali sembrano prediligere gli sdruccioli, anche quando non c’entrano proprio nulla: *íncavo, *mòllica, *persuàdere, ecc. per incàvo, mollíca, persuadére.



...occuparsi di argomenti che dèstino l'attenzione dell'alunno... Wink
_________________
Mm!
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 11:43    Oggetto: Rispondi con citazione

...che déstino (dal verbo destare: io désto, ecc)
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
GIORGIO P.



Iscritto: 02 Mag 2005
Messaggi: 623
Località di residenza: Welschtirol

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 14:21    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
...che déstino (dal verbo destare: io désto, ecc)



Sono rimasto a "l'Italia s'è dèsta, dell'elmo di Scipio s'è cinta la testa..."
_________________
Mm!
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Marco1971



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 1461

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 17:03    Oggetto: Rispondi con citazione

La pronuncia modello di «desto» è «désto» con la e chiusa, caro Giorgio. Wink
_________________
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
GIORGIO P.



Iscritto: 02 Mag 2005
Messaggi: 623
Località di residenza: Welschtirol

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 17:30    Oggetto: Rispondi con citazione

Marco1971 ha scritto:
La pronuncia modello di «desto» è «désto» con la e chiusa, caro Giorgio. Wink


Si vede proprio che io parlo un altro "italiano" Wink
_________________
Mm!
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Ven, 11 Nov 2005; 17:53    Oggetto: Rispondi con citazione

GIORGIO P. ha scritto:
l'Italia s'è dèsta, dell'elmo di Scipio s'è cinta la testa

Smile effettivamente la rima non è baciata! (Désta, tèsta)
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
gneo



Iscritto: 30 Lug 2005
Messaggi: 219

MessaggioInviato: Sab, 12 Nov 2005; 12:46    Oggetto: Rispondi con citazione

Non sapevo si dicesse incàvo. Ho sempre detto ìncavo e mi viene più naturale dire così.
Come guaìna d'altronde.
_________________
Storicamente, i fatti di parola precedono sempre i fatti di lingua (è la parola a far evolvere la lingua). [Roland Barthes]

Se vi va, commentate e correggete pure i miei interventi.
Datemi del tu.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
gneo



Iscritto: 30 Lug 2005
Messaggi: 219

MessaggioInviato: Sab, 12 Nov 2005; 12:47    Oggetto: Rispondi con citazione

Poi in giro ho sentito dire pure circuìto (come sostantivo, non participio passato di circuire) e gratuìto. Boh!
_________________
Storicamente, i fatti di parola precedono sempre i fatti di lingua (è la parola a far evolvere la lingua). [Roland Barthes]

Se vi va, commentate e correggete pure i miei interventi.
Datemi del tu.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Carlo



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 385

MessaggioInviato: Lun, 14 Nov 2005; 1:21    Oggetto: Rispondi con citazione

gneo ha scritto:
Non sapevo si dicesse incàvo. Ho sempre detto ìncavo e mi viene più naturale dire così.
Come guaìna d'altronde.



Guaìna credo che non sarà legittimato nemmeno dopo la devoluscion. Twisted Evil
_________________
Ringrazio chi vorrà segnalarmi errori.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Lun, 14 Nov 2005; 10:21    Oggetto: Rispondi con citazione

Carlo ha scritto:
gneo ha scritto:
…Come guaìna d'altronde.

Guaìna credo che non sarà legittimato nemmeno dopo la devoluscion. Twisted Evil

Veramente, caro Carlo, /gwa'ina/ (guaína) è -per usare la terminologia canepariana- la pronuncia «tradizionale» della parola guaina. Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Lun, 14 Nov 2005; 11:52    Oggetto: Rispondi con citazione

Del resto guaìna è un'evoluzione di vagìna Cool
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
ugocon



Iscritto: 18 Lug 2005
Messaggi: 233
Località di residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun, 14 Nov 2005; 12:07    Oggetto: Rispondi con citazione

Il "caso" guaìna è analogo a utensìle.
Io sento dire in giro solo la versione utènsile, quella che compete al solo aggettivo, non al sostantivo.
Così come èdile invece di edìle...
Queste pronunce "difformi" vanno avanti da molti anni e i dizionari riportano ormai che sono versioni meno corrette, non più degli orrori...

Ugo
_________________
Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla Terra guardando al cielo, perché là siete stati e là desiderate tornare...
Leonardo da Vinci
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pag. 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi