Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

Il tre cogeminante
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:32    Oggetto: Rispondi con citazione

De Mauro riporta "bequadro" e "beqquadro" ma non "biqquadro".

Mi sa comunque che la forma più usata sia bequadro (qualcuno qui è musicista per aiutarci?).

Di certo questa doppia Q è ben rara Cool
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:33    Oggetto: Rispondi con citazione

Citazione:
...musicista...

Tra i musicisti ho sempre e solo sentito bequadro
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:35    Oggetto: Rispondi con citazione

E allora beqquadro/biqquadro sono e restano voci da antiquari linguistici.

Così è la vita Rolling Eyes
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:35    Oggetto: Rispondi con citazione

...anche quelli toscani che, infatti, "aspirano" la q...
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Leda



Iscritto: 14 Nov 2005
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:38    Oggetto: Rispondi con citazione

Ho studiato per alcuni anni pianoforte (basta per qualificarmi musicista? Rolling Eyes ) e confermo che "bequadro" è l'unica forma usata, per iscritto e nel parlato.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 16:44    Oggetto: Rispondi con citazione

Quindi possiamo suonare il requiem per beqquadro e biqquadro.

Riposino in pace Crying or Very sad

Verrebbe però da chiedersi perché solo soqquadro debba avere la doppia Q. Insomma, deve finire quest'epoca di monopoli Evil or Very Mad
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Federico



Iscritto: 07 Ott 2005
Messaggi: 224
Località di residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 17:00    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
ricordo la maestra delle elementari che proponeva simpatiche filastrocche per aiutare la memorizzazione di alcuni "casi particolari"; una strofa recitava: "è soqquadro un parolone che si scrive con due q"
Alle elementari ci sono di quelle maestre... tutto il Paese dipende dalla loro passione...
Ma esiste una raccolta di filastrocche/storielle come questa?
_________________
“Le lingue, dove c’è nazione, sono patrimonio pubblico amministrato dagli eloquenti; e dove non è, si rimangono patrimonio di letterati; e gli autori di libri scrivono solo per autori di libri”
Foscolo
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 17:02    Oggetto: Rispondi con citazione

Laughing
comunque, anche Vincenzo Paneraj, Professore di Cimbalo e d'Organo, Maestro di Musica e di Cappella fiorentina, autore de Principj di Musica Teorico - Pratici (intorno al 1790) scrive biqquadro.
Non mi viene in mente, al momento, di aver mai letto beqquadro, nemmeno in testi di musica antica (naturalmente non escludo tale forma, solo non riesco a trovare dova possa essere attestata).

Alberto74 ha scritto:
Verrebbe però da chiedersi perché solo soqquadro debba avere la doppia Q.

misteri della fede!
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 17:06    Oggetto: Rispondi con citazione

Federico ha scritto:
Alle elementari ci sono di quelle maestre... tutto il Paese dipende dalla loro passione...
Ma esiste una raccolta di filastrocche/storielle come questa?

Magari!
Potremmo noi cominciare a raccogliere materiale del genere, in base alle nostre esperienze "di tradizione orale".
Tempo fa lessi in questo forum un divertentissimo filone sulla personificazione della s...
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Alberto74



Iscritto: 03 Nov 2005
Messaggi: 227
Località di residenza: Napoli

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 17:06    Oggetto: Rispondi con citazione

Costituiamo un'associazione NO QLOBAL per difendere i diritti delle doppie Q così ingiustamente maltrattate!

Laughing Laughing Laughing

Va beh, lo confesso. L'aria natalizia mi dà alla testa Embarassed

Comunque la prima volta che ho incontrato questa parola fu nella forma "beqquadro" spulciando il dizionario... Rolling Eyes
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Marco1971



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 1461

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 17:51    Oggetto: Rispondi con citazione

Nel Battaglia c’è un esempio della forma antica biqquadro:
Citazione:
Pananti, I-371: Or troppo bassa, or la voce è troppo alta; / quei dal diesis in bimmolle casca, / e dal bimmol questi in biqquadro sale.

Very Happy

Sebbene la forma moderna sia bequadro, beqquadro (che il Battaglia dà come variante senza marca) sarebbe da preferire, essendo bi/be cogeminante.
_________________
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 23:48    Oggetto: Rispondi con citazione

Marco1971 ha scritto:
Sebbene la forma moderna sia bequadro

Mah...veramente è la forma tradizionale (dal latino bequadratum).
Citazione:
beqquadro (che il Battaglia dà come variante senza marca)

E un'attestazione, il Battaglia la dà?
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Marco1971



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 1461

MessaggioInviato: Ven, 23 Dic 2005; 0:09    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
Marco1971 ha scritto:
Sebbene la forma moderna sia bequadro

Mah...veramente è la forma tradizionale (dal latino bequadratum).

Ah, vedo che lei sa il latino meglio di me (e non è difficile).
lettore ha scritto:
Marco1971 ha scritto:
beqquadro (che il Battaglia dà come variante senza marca)

E un'attestazione, il Battaglia la dà?

No, ma se la registra vuol dire che esiste. D’altra parte, è una forma riportata da comuni dizionari in un volume.

Buon Natale anche a lei, gentile lettore.
_________________
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Ven, 23 Dic 2005; 8:56    Oggetto: Rispondi con citazione

Infarinato ha scritto:
bubu7 ha scritto:
Sarebbe interessante consultare il DiPI...

Lo farò quando torno a casa stasera…

Anche il DiPI consiglia la pronuncia semplice... riportando come accettabile la pronuncia raddoppiata.
Siccome, sempre sul DiPI, anche per altri composti con tre, la pronuncia consigliata è quella semplice mentre quella doppia a volte è considerata addirittura meno accettabile, penso che debba intervenire qualche fenomeno che non riesco a spiegare...
Tra parentesi, a me viene naturale la pronuncia raddoppiata per tutti i composti... Sad
Il dubbio che la pronuncia semplice non sia una semplice svista del curatore della fonologia del Gradit, diventa più consistente quando leggo, sempre sul Gradit, sotto la voce tre:
Citazione:
GRAMMATICA la parola con cui è composto presenta spesso il raddoppiamento sintattico (es. treppiede), ma non nei numeri,...

Spero che qualcuno ci possa aiutare a trovare una spiegazione convincente... Sad
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Ven, 23 Dic 2005; 10:48    Oggetto: «Tre(q)quarti» Rispondi con citazione

bubu7 ha scritto:
Anche il DiPI consiglia la pronuncia semplice... riportando come accettabile la pronuncia raddoppiata.
Siccome, sempre sul DiPI, anche per altri composti con tre, la pronuncia consigliata è quella semplice mentre quella doppia a volte è considerata addirittura meno accettabile, penso che debba intervenire qualche fenomeno che non riesco a spiegare...

Bisognerebbe vedere quali composti (v. infra)… Comunque, sí, ho notato per trequarti: stesso trattamento per pallavolo e pallacanestro (di cui però il Canepàri correttamente registra anche la grafia pall’a…), mentre per blucerchiato la pronuncia raddoppiata sarebbe «tradizionale» Shocked (…ma potrebbe trattarsi d’un refuso: un giorno glielo chiederò Smile).

Comunque, il motivo mi sembra ovvio. Queste grafie sono quelle entrate (a torto o a ragione -lege: a torto! Mr. Green) nell’uso. Ora, siccome in italiano i fonemi rappresentati da grafemi scempi si pronunciano (all’interno di parola) rigorosamente tali (tranne /ts, dz/ z, che sono sempre rafforzati in posizione posvocalica), la pronuncia raccomandata dal Canepàri è effettivamente l’unica raccomandabile per le grafie date (…grafie che personalmente ritengo infelicissime Evil or Very Mad).
bubu7 ha scritto:
Il dubbio che la pronuncia semplice non sia una semplice svista del curatore della fonologia del Gradit, diventa più consistente quando leggo, sempre sul Gradit, sotto la voce tre:
Citazione:
GRAMMATICA la parola con cui è composto presenta spesso il raddoppiamento sintattico (es. treppiede), ma non nei numeri,...

Spero che qualcuno ci possa aiutare a trovare una spiegazione convincente... Sad

Credo che con «numeri» qui si riferiscano a trecento e tremila (in cui infatti tre non è cogeminante per ovvie ragioni etimologiche -se ne discusse già su queste pagine), non agli «altri», che infatti si scrivono staccati: tre terzi, tre quarti, tre milioni, etc. (e dove tre è regolarmente cogeminante) -la moneta bolognese treterzi risente probabilmente della pronuncia locale (o ancora una volta, semplicemente, della grafia).
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pag. 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi