Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
 FAQFAQ   CercaCerca   IscrittiIscritti   Gruppo  utentiGruppo utenti   IscrizioneIscrizione 
 ProfiloProfilo   Login per controllare i messaggi privatiLogin per controllare i messaggi privati   LoginLogin 

DIFESA LINGUA
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica
Mostra argomento precedente :: Mostra argomento successivo  
Autore Messaggio
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 10:36    Oggetto: Rispondi con citazione

Che vi prende ragazzi?... colpa dello stress prefestivo?

Finitela per piacere con questa inutile polemica!

Si avvicina il Natale, cerchiamo di essere tutti più buoni (andatevi a leggere la mia letterina... Wink ).
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
vikgigio



Iscritto: 20 Dic 2005
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 13:24    Oggetto: Rispondi con citazione

Mai ingresso in un forum fu più infelice..
Se bisogna avere il livello culturale di Eorl per farne parte, allora vorrà dire che dovrò ripassare fra 2000 anni. Spero solo che una simile spocchia non sia una ineluttabile conseguenza di cotanta cultura!
Alla Tonelli non rispondo neppure. Seguo il suo esempio, in fondo, ossia scelgo di rispondere a ciò che mi fa più comodo, con la differenza che io non offendo.
La cultura non è sinonimo di educazione, e alcuni di voi ne hanno fornito un esempio perfetto.
Un grazie di cuore a coloro che invece hanno capito ciò che intendevo dire.
Se aver detto d'essere un correttore di bozze attento all'ortografia ha scatenato l'indignazione di qualcuno, me ne dolgo, ma francamente il tono con cui asserivo queste cose non era affatto altero. Chi ha letto in esso dell'alterigia deve avercela messa di suo, giacché solo chi ha fatto esperienza di qualcosa è poi in grado di riconoscerla.
Infine, anche chi scrive così male (come me) ha il diritto poi di correggere chi scrive anche peggio (e vi assicuro, ve ne sono!). Questa certezza mi aiuta ad andare avanti e a tenere in poco conto le sterili opinioni di qualche intellettuale pieno di sé. Sia ben chiaro: a me non dispiace che mi si faccia notare un errore, ma l'aggressività con cui qualcuno di voi lo ha fatto è ben lungi dagli amorevoli consigli ortografici che do ai miei amici. Se l'avermi attaccato e sconfitto vi fa stare meglio, son lieto per voi. Io non ho mai considerato questa una gara, quindi vi concedo una facile vittoria.

Ps: Francamente non so se 'misinterpretare' sia davvero un calco dall'inglese (certo, la somiglianza con 'misunderstand' è grandissima, anche se 'understand' significa 'comprendere, capire', non 'interpretare'). Ciò non toglie comunque che segue perfettamente le regole fonetiche della lingua italiana, e l'ho sentito usare più e più volte, e non solo da me. Il fatto che non sia sul dizionario non vuol dire che non verrà aggiunto un giorno. In fondo, il prefisso mis- (che credo sia di origine francese) è già noto in italiano (miscredente, misconoscere, misfatto) e credo sia molto meglio incoraggiare l'uso di 'misinterpretare' che quello di 'misunderstanding' ("c'è stato un vero e proprio misunderstanding tra noi", come avrebbe detto qualche giornalista anglofilo). Lo so che esistono i verbi 'fraintendere', 'equivocare', e quant'altro, e li uso anche con maggior frequenza, ma nella lingua è bello poter variare e un sinonimo in più non guasta, a mio avviso.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
giulia tonelli



Iscritto: 19 Apr 2005
Messaggi: 441
Località di residenza: Pisa

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 13:41    Oggetto: Rispondi con citazione

vikgigio ha scritto:
Se aver detto d'essere un correttore di bozze attento all'ortografia ha scatenato l'indignazione di qualcuno, me ne dolgo, ma francamente il tono con cui asserivo queste cose non era affatto altero.
Il problema, vede, è che lei non l'ha detto. Le cito il suo passaggio:
vikgigio ha scritto:
Già lo faccio da mane a sera e devo dire che ciò mi sta rendendo alquanto inviso ai più. Purtroppo però non posso esimermi dal farlo... è proprio più forte di me! Quando vedo uno di quei 'bhe', 'mha', he!', per citare solo alcune delle approssimazioni grafiche che imperversano soprattutto in rete, me vene 'o ssanghe 'n capa! Eppure non sembra che serva a qualcosa.. la maggior parte della gente a cui m'è capitato di fare di questi appunti non è sembrata veramente interessata a correggersi e infatti ha in seguito candidamente rifatto l'errore. Quindi mi tocca ripeterglielo in continuazione, e sempre con un certo tatto, perché non sia mai dovessero sentirsi stupidi e ignoranti in seguito ai miei rimbrotti!

Rilegga, e si renderà conto che non c'è scritto da nessuna parte che lei è un correttore di bozze. È per questo che io e altri abbiamo interpretato il suo messaggio come spocchioso, immaginandola come un rompiscatole universale che imperversa tra i suoi amici correggendo il loro italiano, e crede di essere chissà chi mentre non ha nemmeno un italiano ineccepibile. Lei si è spiegato in seguito, ma reagendo (secondo me) in maniera aggressiva ed esagerata.
E, mi creda, "misinterpretare" non esiste: Google ne dà 33 in tutto, e, tanto per darle un'idea, per "se io sarei" ne dà 445. Ed è orrendo, oltre che inutile.
E mo' basta.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Federico



Iscritto: 07 Ott 2005
Messaggi: 224
Località di residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 13:52    Oggetto: Rispondi con citazione

giulia tonelli ha scritto:
"Grazioso neologismo"? Un becero calco dall'inglese, piuttosto. Ma ovviamente ognuno ha i suoi gusti (e i suoi protetti da difendere Smile )
Su, giulia, forse questa volta ha peccato di eccessiva sospettosità: il prefisso mis- mi sembra molto diffuso e abbastanza produttivo in italiano, senza contare che "misinterpretare" avrebbe una sfumatura diversa da "fraintendere". Ciò detto, non mi entusiasma.
Il punto è che non mi sembra il caso di accanirsi tanto sul povero vikgigio...
_________________
“Le lingue, dove c’è nazione, sono patrimonio pubblico amministrato dagli eloquenti; e dove non è, si rimangono patrimonio di letterati; e gli autori di libri scrivono solo per autori di libri”
Foscolo
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
vikgigio



Iscritto: 20 Dic 2005
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:01    Oggetto: Rispondi con citazione

La ringrazio, Giulia, per la sua ostilità. Devo ancora capito a cosa sia dovuta, ma forse è semplicemente nervosa di suo. Ora può anche deporre le armi, però. Mi ha già dimostrato di essere culturalmente superiore, quindi si tranquillizzi.
Riscrivo un messaggio rivolto proprio a lei, che sembra le sia proprio sfuggito, poiché non voglio certo pensare che lei lo abbia ignorato appositamente pur di portare avanti la sua arringa. In esso, con toni concilianti, le spiego fin dall'inizio come stanno le cose. Come vede, quindi, ho cercato fin dal principio di prevenire il malinteso, ma evidentemente a qualcuno di voi simili spiegazioni civili non sono bastate perché questo malinteso lo voleva fortemente. Va bene allora, sono spocchioso e ignorante.. Ora che ha (avete) fatto questo processo sommario, si può tornare all'argomento di questo filone?

PS: Il messaggio incriminato (da pagina 2):
Cara Giulia,
comprendo bene l'annoso problema del punto di vista. In questo caso credo però che le cose stiano diversamente. Infatti, dal momento in cui io so molto bene quando sono e quando non sono pignolo, so anche quando la gente mi definisce tale a torto, poiché conosco bene quel sentimento di orgogliosa rivalsa che scatta in una persona tendenzialmente superficiale quando le viene fatto notare un errore. Ma è bene che le fornisca un contesto adeguato per aiutarla a capire cosa intendo. Io non sono uso correggere la gente mentre scrive in chat o negli sms (a meno che non siano errori gravi e non siano stati commessi da miei strettissimi amici, della cui ortografia mi prendo sempre cura); faccio il correttore di bozze per un piccolo bimestrale e mi arrivano, le assicuro, articoli zeppi di piccoli orrori ortografici e/o grammaticali. Ora, dal momento in cui qualcuno decide di armarsi di carta e penna (anche virtuali) e scrivere un articolo, secondo me una certa attenzione alle regole del buon italiano dovrebbe averla. E nel caso qualcosa dovesse sfuggirgli, dovrebbe a mio avviso possedere l'umiltà, in primis, di ammettere l'errore e, in secundis, impegnarsi a evitarlo in futuro. Il lassismo intellettuale di alcuni pseudogiornalisti, i quali ritengono superfluo un certo impegno grammatical-ortografico, poiché il correttore di bozze è lì apposta per correggere eventuali errori, è per me superficialità, ed esula, almeno in questo caso, dal relativismo estetico che lei chiamava in causa.
Un saluto
Vittorio
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
vikgigio



Iscritto: 20 Dic 2005
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:03    Oggetto: Rispondi con citazione

errata corrige: devo ancora capiRE
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Infarinato



Iscritto: 17 Gen 2005
Messaggi: 564

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:05    Oggetto: [FT] Correzioni Rispondi con citazione

[FT]
vikgigio ha scritto:
errata corrige: devo ancora capiRE

Guardi, Vittorio, che può correggere i suoi interventi cliccando su «modifica»… Wink
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Visita il sito di chi scrive
Eorl



Iscritto: 12 Dic 2005
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:34    Oggetto: Rispondi con citazione

Vedo che ha unilateralmente deciso di lasciar cadere nel vuoto l'invito alla pacatezza di bubu7 con una nuova filippica; la quale a sua volta segue allo sprezzante proclama "Io di certo ho esaurito tutto ciò che avevo da dirle, quindi temo che non le risponderei.".

Da parte mia non raccoglierò le sue provocazioni: è straordinario che lei sostenga di essere stato offeso e si permetta al contempo di tacciare i sui interlocutori di pignoleria, spocchia, maleducazione, alterigia, aggressività, definirli intellettuali pieni di sé dalle sterili opinioni ed altre consimili chicche.
Da parte della signorina Giulia, né mia, né di altri è mai stato usato contro di lei un linguaggio simile, e non ho intenzione di farlo neppure ora: squalificherei me ed il forum stesso.

Più di rammaricarmi di averle mai rivolto la parola, come ho già fatto, non saprei che fare: la prossima volta mi guarderò bene dallo scrivere le mie opinioni e mi limiterò a pensarle.

senza parole:
vikgigio ha scritto:
Il fatto che non sia sul dizionario non vuol dire che non verrà aggiunto un giorno


Ultima modifica effettuata da Eorl il Gio, 22 Dic 2005; 14:44, modificato 1 volta in totale
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
vikgigio



Iscritto: 20 Dic 2005
Messaggi: 22

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:43    Oggetto: Rispondi con citazione

Le MIE filippiche?
Le MIE provocazioni?
Ahahahahah!!!
Dio mio, ma è davvero così cieco? Very Happy
Davvero, la smetta, per favore. Ognuno di voi dovrebbe rileggere i propri messaggi e farsi un'analisi di coscienza!
E, sì, tenga per sé le sue opinioni la prossima volta, così almeno non scatenerà ancora una volta un simile putiferio.
E ora basta, per favore..
Vittorio
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:47    Oggetto: Rispondi con citazione

Su, bimbini, basta!
Raccogliamo l'invito di Bubu7 e ricordiamoci sempre che in questo luogo si entra e si trascorre del tempo per puro diletto: è un piacere, nessuno è obbligato.
Forse un po' di impazienza è stata scatenata dal primo messaggio che, intitolato "difesa della lingua", è scritto piuttosto maluccio (va bene, così?) e suona alquanto paradossale che all'interno di due righe scritte così maluccio, l'autore inviti a una riflessione sulla gravità di alcune problematiche linguistiche.
Io la vedo così.
(Serio non significa serioso. Serioso non è necessariamente serio)
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
giulia tonelli



Iscritto: 19 Apr 2005
Messaggi: 441
Località di residenza: Pisa

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:54    Oggetto: Rispondi con citazione

Federico ha scritto:
senza contare che "misinterpretare" avrebbe una sfumatura diversa da "fraintendere".
Su, Federico, mi dica quale sarebbe questa diversa sfumatura.
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Federico



Iscritto: 07 Ott 2005
Messaggi: 224
Località di residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 14:55    Oggetto: Rispondi con citazione

Eorl ha scritto:
Da parte mia non raccoglierò le sue provocazioni
Che dite, questa si può qualificare come preterizione retorica? Laughing

È incredibile come il primo messaggio di un filone possa caratterizzarne lo svolgimento (a distanza di un anno, poi!)... Dà da riflettere...

Oh, vedo ora:
giulia tonelli ha scritto:
Federico ha scritto:
senza contare che "misinterpretare" avrebbe una sfumatura diversa da "fraintendere".
Su, Federico, mi dica quale sarebbe questa diversa sfumatura.
Subito. Premetto che non sono d'accordo con vikgigio quando dice che è una buona traduzione di misunderstanding: mi sembra decisamente superfluo (fuorviante?), come traducente supplementare...
Comunque, prendiamo il caso di
Treccani in linea ha scritto:
miscredènte agg. e s. m. e f. [part. pres. di miscredere]. – Di persona che non crede nella divinità, nelle verità di fede, o non pratica alcuna religione ed è indifferente in materia religiosa: essere m., o essere un m., una m.; in partic., nell'opinione di chi professa un credo religioso, colui che non ne accetta la verità o non ne condivide i principî (in questa accezione, e quindi come sinon. di infedele, veniva usato in passato dalla Chiesa cattolica): tentare la conversione dei miscredenti. Meno com. con sign. generico, riferito a chi assume un atteggiamento di fondamentale scetticismo o di critica verso i valori ideali e spirituali correnti, e può quindi essere considerato un cinico o un libero pensatore.
da qui si vede che un mis- sottintende sempre un giudizio negativo. Un altro esempio:
Treccani in linea ha scritto:
misconóscere v. tr. [comp. di mis- e conoscere] (coniug. come conoscere), letter. – Non voler riconoscere o apprezzare una cosa per ciò che essa è realmente, o nel suo giusto valore: m. i meriti di una persona; m. l'importanza di un'opera, di una scoperta; con sign. più generico, m. i benefìci ricevuti, non mostrare riconoscenza. ✦ Part. pres. misconoscènte, usato anche come agg. o sost., che o chi misconosce, ingrato. ✦ Part. pass. misconosciuto, con valore verbale o di agg.: i suoi meriti sono stati a lungo misconosciuti; virtù, verità misconosciuta.
Qui si vede come si tratti di un errore (tale nell'opinione di chi usa questa parola) volontario (il che naturalmente va a braccetto col giudizio negativo).
Miscredente non è solo infedele; misinterpretare non è (sarebbe) solo fraintendere.
Insomma, è del tutto legittimo (per quanto non magnifico, ma è solo una questione di gusti), così come è legittimo supporre che un giorno potrebbe entrare a pieno titolo nei vocabolari (motivo per cui non mi sembra il caso di scandalizzarsi). Wink
_________________
“Le lingue, dove c’è nazione, sono patrimonio pubblico amministrato dagli eloquenti; e dove non è, si rimangono patrimonio di letterati; e gli autori di libri scrivono solo per autori di libri”
Foscolo
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato Invia email
lettore



Iscritto: 14 Mar 2005
Messaggi: 293

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 15:15    Oggetto: Rispondi con citazione

miscredente, sul modello del francese antico mescreant
misconoscere, sul modello del francese antico mesconoistre
misfatto, sul modello del francese antico mesfait
misantropo, sul modello del francese antico misantropie

...misinterpretare sarà un dottissimo calco dal francese antico *mesinterpréter? Mr. Green


Ultima modifica effettuata da lettore il Gio, 22 Dic 2005; 15:17, modificato 1 volta in totale
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
bubu7



Iscritto: 27 Gen 2005
Messaggi: 225

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 15:16    Oggetto: Rispondi con citazione

Eorl e vikgigio,
sarebbe molto bello se veniste a farci gli auguri nell'apposito filone e a scambiarvi un segno di pace... Smile
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
giulia tonelli



Iscritto: 19 Apr 2005
Messaggi: 441
Località di residenza: Pisa

MessaggioInviato: Gio, 22 Dic 2005; 15:20    Oggetto: Rispondi con citazione

lettore ha scritto:
...misinterpretare sarà un dottissimo calco dal francese antico *mesinterpréter? Mr. Green
...dottissimo, nonché sublime, ovviamente. Very Happy
Vai ad inizio pagina
Mostra il profilo utente Invia un messaggio privato
Mostra i messaggi a partire da:   
Questo forum è bloccato. Non è possibile modificare, cancellare, rispondere o scrivere messaggi   Questo forum è bloccato. Non è possibile rispondere o modificare messaggi    Index del forum -> Consulenza linguistica Tutti gli orari del forum sono CET (Europa)
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pag. 5 di 6

 
Vai a:  
Non puoi iniziare nuovi argomenti
Non puoi rispondere ai messaggi
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare i sondaggi