Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attivitą
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

crac o crack

Creato il: 24/02/2004 alle 16.39.20

Messaggio

crac o crack
La questione su come considerare i termini di provenienza straniera (se italianizzarli o meno, specie se onomatopeici) e' controversa; altre lingue, come lo spagnolo, pronunciano il temine straniero come fosse proprio, e quindi lo assumono in modo sbrigativo. L'italiano ha una fonetica abbastanza refrattaria nel breve periodo a tali disinvolture (un termine straniero adattato si riconoscerebbe subito e suonerebbe male). Peraltro l'uso della k sta un po' riprendendo piede perche' risulta tachigrafico rispetto a ch ed in fondo non e' mai sparito del tutto dalla memoria della lingua; forse non e' un male, dal punto di vista della corrispondenza segno-suono, aspetto molto importante nell'apprendimento e circa il quale l'italiano e' "geneticamente" favorito. Forse l'uso riscontrato va, magari involontariamente, in una buona direzione.

Autore : M - Email : mauro.dilalla@tiscali.it
Inviato il : 24/02/2004 alle 16.39.20


Gli altri messaggi

crac o crack - mario de f - (24/02/2004 11.07.48)
R: crac o crack - M - (24/02/2004 16.39.20)
R:R: crac o crack - mdf - (26/02/2004 12.24.21)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada