Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Crédo/crèdo

Creato il: 12/02/2004 alle 11.50.26

Messaggio

Crédo/crèdo
Ancorché quanto scritto da Marco1971 (e spiegato da marcri) sia ineccepibile, colgo l’occasione per far notare che, almeno a detta del DiPI, la pronuncia crèdo (per il sostantivo, ovviamente) è oggi in forte recesso, anche in Toscana, dove sarebbe ormai minoritaria. Tale dizione ha le sue radici nella pronuncia medievale e rinascimentale del latino (in Italia), che voleva tutte le vocali toniche aperte (e tutte le s [scempie] intervocaliche sonore). Il verbo, invece, deriva coerentemente dal latino (classico) credo ['kre:do] per tradizione orale ininterrotta. Il diffondersi d’una tale pronuncia anche per il sostantivo sarà forse dovuto al fatto che, ormai da diversi anni (e anche in Toscana), non si recita piú «crèdo in unum Deum, etc.», ma «crédo in un solo Dio, etc.» (…trattandosi di Toscana, si potrebbe forse obiettare che non siano mai stati molti a «recitare» la professione di fede niceo-costantinopolitana, ma ci siamo ’apíti! ;-)

Autore : Infarinato - Email : p.matteucci@soton.ac.uk
Inviato il : 12/02/2004 alle 11.50.26


Gli altri messaggi

Ritenevano con l'indicativo present - Misterius - (05/02/2004 19.59.11)
R: Ritenevano con l'indicativo present - Marco1971 - (05/02/2004 23.37.28)
R:R: Ritenevano con l'indicativo present - artigiano - (07/02/2004 12.08.44)
R:R:R: Quale accento? - marcri - (07/02/2004 22.45.55)
R:R:R:R: Crédo/crèdo - Infarinato - (12/02/2004 11.50.26)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada