Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Senese e fiorentino

Creato il: 16/10/2003 alle 14.58.14

Messaggio

Senese e fiorentino
Senza nulla togliere al senese, è però ora di sfatare il mito diffuso secondo il quale Siena sarebbe la ‘città-dove-si-parla-il-miglior-italiano’: tutte le parlate toscane ‘spontanee’ (compreso il fiorentino) hanno tratti ‘locali’, sebbene siano più vicine di altri dialetti alla lingua nazionale, per i motivi storici che non sto qui a ripetere. Tuttavia, se l’italiano fosse derivato dal senese, diremmo oggi, per esempio, ‘lóngo’ invece di ‘lungo’ o ‘faméglia’ in luogo di ‘famiglia’ (le forme italiane sono dovute all’anafonèsi, fenomeno tipico del fiorentino). Per quanto riguarda la pronuncia, anche Siena conosce la spirantizzazione (benché in minor grado rispetto al fiorentino), e il senese si scosta dallo standard in alcune cose: la famosa ‘nève’, ad esempio, e il fatto che le ‘s’ intervocaliche sono generalmente tutte sorde (‘misericordia’ con ‘s’ sorda, mentre è sonora nello standard). Ciò detto, anche D’Annunzio si vantava di un certo suo «affettatuzzo di Siena». Tornando, per concludere, alla frase udita dal suo amico romano, mi domando se non abbia scambiato per ‘Ella’ un semplice ‘la’ - ‘adombrarsi’ è, a ogni modo, di uso comunissimo.

Autore : Marco1971 - Email : olgs_30@hotmail.com
Inviato il : 16/10/2003 alle 14.58.14


Gli altri messaggi

Senese e fiorentino - Marco1971 - (16/10/2003 14.58.14)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada