Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Futuro nel passato

Creato il: 14/10/2003 alle 23.14.59

Messaggio

Futuro nel passato
A me, la pratica scomparsa di "vecchie" subordinazioni del tipo «disse che andrebbe» sembra perdita molto grave. Le note difficoltà di gestire la difettività temporale del congiuntivo, comune a quasi tutte le lingue romanze, è aggravata, in italiano, dalla nazionale tendenza a prediligere, costi quel che costi, questo modo verbale "centralissimo" nell'inimitabile e irrinunciabile "flessibilità ideologica" delle itale Genti (dico e non dico, vorrei e non vorrei, potrebbe essere ma posso dimostare che la pensavo diversamente, avevo parlato chiaro ma sono stato frainteso: non giovano distinzioni di casato, di livrea, né di cogeminazioni sintagmatiche). Nella questione specifica mi sembra quindi ovvio che, in molti casi, tra le diverse soluzioni tutte sostenibili, non se ne trovi alcuna che faccia dire: è scritto. Chi, della mia non tenera età, era stato avvezzato a considerare i modi verbali come caratteristici delle diverse proposizioni, ossia significati, non ha potuto trattenere un piccolissimo ma ben "dialettale" sorriso quando ha poi appreso che i modi verbali sono invece determinati delle congiunzioni, o forse dai verbi reggenti.

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 14/10/2003 alle 23.14.59


Gli altri messaggi

Futuro nel passato - Vittorio - (14/10/2003 23.14.59)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada