Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Futuro nel passato

Creato il: 07/10/2003 alle 10.34.48

Messaggio

Futuro nel passato
Di solito, nell’italiano moderno, il ‘futuro nel passato’ viene espresso dal condizionale composto (mentre in italiano antico poteva essere espresso anche dal condizionale semplice), a meno che una particolare congiunzione lo impedisca, selezionando il congiuntivo. Il ‘futuro nel passato’ trova espressione nel discorso indiretto - tradizionale o libero - e ha, credo, riscontro in formulazioni col futuro. Disse: «Dormirò finché non spunterà l’alba» si può trasformare in «(Disse che) avrebbe dormito finché non sarebbe spuntata l’alba». Se ‘finché’ ammette il futuro, dovrebbe ammette anche il condizionale. E con significato diverso. In «finché non sarebbe spuntata l’alba» vedo l’evento retrospettivamente nella certezza del suo compiersi; dicendo «finché non fosse spuntata l’alba» proietto l’evento nell’eventualità dello spuntare dell’alba, che magari il soggetto potrebbe non vedere per vari motivi, o semplicemente esprimo l’incertezza dell’attesa. Penso - ma non escludo di errare - che se la frase è riconducibile a un doppio futuro, si possa usare un doppio condizionale. Così il suo esempio può essere ricondotto a: «La società XY conferirà un premio alla madre che per prima darà per nome YZ al proprio figlio». Attendo anch’io il parere di altri.

Autore : Marco1971 - Email : olgs_30@hotmail.com
Inviato il : 07/10/2003 alle 10.34.48


Gli altri messaggi

Futuro nel passato - Marco1971 - (07/10/2003 10.34.48)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada