Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Bémbo, per favore.

Creato il: 02/10/2003 alle 12.02.10

Messaggio

Bémbo, per favore.
Dovremmo forse allora dire "Aci Trèzza", se quasi tutti i Siciliani, parlando in italiano, dicono così? Nel loro dialetto, quella E è una I; confrontando le leggi del vocalismo siciliano con quelle del vocalismo italiano, vediamo che ad una I siciliana corrisponde in italiano una I oppure una E chiusa. I Siciliani nel loro dialetto non hanno la E chiusa, e per questo la loro pronuncia regionale dell'italiano apre tutte le E toniche (lo stesso discorso vale anche per le O): dicono, in italiano, "pèro", "sèta", "limòne"... e, allo stesso modo, "Aci Trèzza"! Intendo sottolineare che le pronunce italiane regionali subiscono l'influsso dei sistemi fonetici dei rispettivi dialetti, inevitabilmente diversi da quello dell'italiano: perciò mi pare fuorviante fare affidamento su di esse. Non nego che i toponimi e i cognomi possano essere problematici, ma mi sembrerebbe senz'altro opportuno considerare l'etimologia, quando possibile. L'etimologia può informarci su quella che è, o che almeno dovrebbe essere, l'esatta pronuncia italiana. Nel caso che la pronuncia regionale di un nome proprio locale discordi con quella italiana ricostruita sull'etimologia, una soluzione semplicissima ed equa sarebbe, se vogliamo, accettare entrambe le pronunce come corrette. Qualcuno sa da dove venga il cognome Bembo?

Autore : Emanuele - Email : e83@freemail.itNonSpammare
Inviato il : 02/10/2003 alle 12.02.10


Gli altri messaggi

Bémbo, per favore. - Emanuele - (02/10/2003 12.02.10)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada