Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

ellittica colloquiale: corretta o no?

Creato il: 23/09/2003 alle 12.59.03

Messaggio

ellittica colloquiale: corretta o no?
Mi spiace che l'esempio mi sia sfuggito, e concordo con Lei che esso non cambi l'assunto. Ma, se ha sottomano il testo, a quale parlato regionale s'applica la mimesi di Pirandello? Ossia: secondo Lei, Pirandello assume qui nella lingua, come in qualche caso già Verga (direi per ragioni come quelle spiegate molto chiaramente dal Gramsci), un modo tipicamente lombardo, oppure il costrutto potrebbe riferirsi all'identità regionale del parlante (se, come credo, questa è esplicita)? Aggiungo che un'alternativa, sempre milanese, al costrutto "elogiativo" in questione, è, in forma italianizzata, "per la cosa x, la persona y è meglio lasciarla / va lasciata stare", nel senso di "non va sfidata". Riprendendo un esempio dell'altra volta: «Per i carciofi, i Romani vanno lasciati stare». Si noti che, come spesso avviene per gli usi derivati dai dialetti, il significato letterale del costrutto è in sé ambiguo, e lo definiscono in senso positivo solo il contesto e il tono.

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 23/09/2003 alle 12.59.03


Gli altri messaggi

ellittica colloquiale: corretta o n - Vittorio - (23/09/2003 12.59.03)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada