Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

'ce se ne' o 'ci se ne'?

Creato il: 17/09/2003 alle 21.48.50

Messaggio

'ce se ne' o 'ci se ne'?
Secondo me, che notoriamente toscano non sono, "ci se ne" è inascoltabile dalle Alpi al Lilibeo, ma "ce se ne" profuma non poco di... Banda della Magliana. Però sono convinto che vada fatta anche la seconda assimilazione e per cercare di dimostrarlo riapro l'intera questione, sulla quale non ero intervenuto. Che cosa mai vorrebbe mai significare quel "ci/ce se ne va"? Forse "andiamo là da qui" ('ci/ce' e 'ne' entrambi avverbi di luogo)? Oppure "andiamocene là" ('ne' dativo etico e 'ci/ce' avverbio di luogo)? O ancora "andiamo via da là" ('ne' avverbio di luogo, 'ci/ce' particella pronominale di prima persona plurale usata come soggetto con la forma impersonale del verbo)? Torniamo quindi al quesito originario di Elendil: come si coniuga in forma impersonale "andarsene di qui"? Come già suggerito da avemundi, una soluzione corretta si può ottenere solo sostituendo il pleonasmo 'ne' con il pleonasmo 'via' e rinunciando necessariamente al falso riflessivo: "si va via di qui". La strana questione "ci/ce" è nata perché in tutte le risposte suggerite dalla stessa Elendil era stato introdotto, invero senza motivo, un siffatto pronome: come astratto "esercizio d'ultragrammatica" la risposta sarebbe invece il grottesco "se se ne va di qui" (certamente non "si se ne", a conferma del corretto assunto "eufonico" di gp), non potendo la persona del riflessivo essere altro che la stessa del verbo, cioè la terza, qui usata come impersonale. E con questo si tocca il nocciolo della questione: che senso avrebbe il riflessivo d'un impersonale? Controprove: il vernacolo toscano usa come soggetto, per personalizzare l'impersonale, il primo caso del pronome: "noi si va"; "ci si va" significa invece "andiamo/vanno in quel luogo" (ho nell'orecchio la frase d'un garbatissimo e colto musicofilo pistoiese: «quando hanta x, a sentirlo 'un cissivà»); anche in costrutti come "se ci si crede..." (roman. "se ce se crede...") il 'ci' non è pronome di prima persona plurale, e il significato della frase è "se crediamo/credono a ciò".

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 17/09/2003 alle 21.48.50


Gli altri messaggi

'ce se ne' o 'ci se ne'? - Vittorio - (17/09/2003 21.48.50)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada