Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

fare che + infinito

Creato il: 05/11/2002 alle 11.32.06

Messaggio

fare che + infinito
Il costrutto in questione non si può nemmeno dire "scorretto", va considerato semplicemente pazzesco: oltre a un "fare" del tutto goffo dal punto di vista lessicale, contiene infatti la congiunzione "che" usata per introdurre una proposizione oggettiva, la quale in italiano, se introdotta da questa congiunzione, presenta di regola il verbo in un modo finito. Fino a oggi io, settentrionale, avevo avuto la fortuna d'ignorare un simile "monstrum", ma la mia beata inconsapevolezza non esclude ovviamente che esso si sia diffuso a partire dalle mie parti: lo rende possibile un certo sentore d'efficienza da strapazzo che lo accompagna, e forse un certo deforme scimmiottamento del francese. Non saprei però indicare un eventuale dialetto d'origine e propendo a credere che il "monstrum" non sia propriamente un calco, bensí un "invento" perpetrato direttamente in italiano (o, per meglio dire, in "tagliacano"). In Lombardia non è infrequente l'uso idiomatico di "fare" (seguito da una "regolare" oggettiva introdotta dal "che"), con il significato di "supporre", "immaginare", "accettare come vero" (ad es. "facciamo che te l'ho regalato", una frase che talvolta devono usare i prestatori incauti per "chiudere la partita"), ma tra quest'uso e il nostro "monstrum" c'è una bella differenza. Trovo però eccessiva, dal punto di vista del metodo, la contrapposizione pura e semplice tra l'italiano corretto e l'eventuale calco da un dialetto settentrionale. Esistono infatti "calchi settentrionali" che sono entrati da tempo nell'uso italiano colto, mentre esistono anche modi di dire del tutto estranei ai dialetti settentrionali che, nondimeno, permangono indubbiamente scorretti in italiano (ad es. il già citato "la matematica te la imparo io" o l'uso, piú o meno sporadico, del complemento di termine al posto del complemento oggetto).

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 05/11/2002 alle 11.32.06


Gli altri messaggi

fare che + infinito - Matteo - (04/11/2002 11.40.52)
R: fare che + infinito - Vittorio - (05/11/2002 11.32.06)
R: Il - Vittorio - (05/11/2002 11.37.06)
R:R: fare+che - aretino - (07/11/2002 13.04.48)
R:R:R: fare+che - avemundi - (13/11/2002 13.38.36)
R:R:R: fare+che - Vittorio - (13/11/2002 13.39.20)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada