Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Virgola

Creato il: 12/10/2002 alle 10.52.48

Messaggio

Virgola
Credo che non si possa rispondere semplicemente "sí" o "no". Il quesito merita quindi una risposta "ufficiale", ma, visto che è rivolto a tutti, mi prendo la libertà di dire la mia e faccio un esempio, bruttino ma spero chiaro: "Dimmi se questa mattina c'è un treno per Pontremoli, se lo sai". Tutti e due i "se" sono congiunzioni, ma la prima di esse, che ha significato "dubitativo", non va preceduta dalla virgola; la seconda, che ha significato "condizionale", è bene sia preceduta dalla virgola. A mio parere di "homo mechanicus", pronto a ricevere le bacchettate del caso, il criterio per risolvere molte difficoltà è di considerare la relazione tra quel che precede e quel che segue la congiunzione. Se il seguito è essenziale alla comprensione del discorso, la virgola è quasi sempre fuor di luogo; se invece il seguito potrebbe essere tralasciato senza che la frase perda di significato, è bene mettere la virgola (nell'esempio, "se lo sai" è una semplice aggiunta di cortesia, non aggiunge nulla d'essenziale). Un problema analogo si presenta per le "proposizioni relative". L'esempio classico è dato dal confronto tra: "Dammi il libro che è sul tavolo" e "Dammi il libro, che è sul tavolo". La prima frase significa che ci sono almeno due libri, ma che uno solo di essi è sul tavolo ed è quello richiesto. La seconda frase, quella con la virgola, significa invece che si sta chiedendo l'unico libro a portata di mano, oppure che è già noto quale libro, tra due o piú, sia richiesto: la precisazione "che è sul tavolo" non è quindi essenziale per scegliere il libro, ma è solo un aiuto per chi deve cercarlo e deve essere preceduta dalla virgola. Il segno d'interpunzione, in tutti questi esempi, corrisponde anche a un diverso ritmo della frase pronunciata correttamente. Aggiungo una curiosità poco nota in Italia: in Austria, Germania e Svizzera esiste una legge del 1996 (in vigore dal 1° luglio 1998 in tutti e tre i Paesi) che risolve con minuzia tutti i problemi d'ortografia e d'interpunzione. Ne ha sostituito, con sensibili cambiamenti, un'altra che risaliva al 1901. L'effetto "cogente" è (ed era) comunque limitato dall'ovvia mancanza di qualsiasi sanzione civile o penale, ma, almeno in Germania, i maggiori giornali e molti saggisti si sono rapidamente uniformati.

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 12/10/2002 alle 10.52.48


Gli altri messaggi

Virgola - anonimo - (11/10/2002 12.33.02)
R: Virgola - Vittorio - (12/10/2002 10.52.48)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada