Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Chiarificazioni

Creato il: 11/10/2002 alle 11.42.11

Messaggio

Chiarificazioni
Ha ragione,in linea di principio il mio titolo può sembrare inappropriato per quello che poi ho descritto nell'articolo. In fondo per "purismo" si intende spesso "tornare alla lingua degli inizi", ovvero cercar di epurare la stessa dai vari forestierismi. No, ha ragione, più che di "purismo" in senso stretto io volevo parlare di un "arricchimento lessicale" che aveva rispettato la grammatica e la struttura della nostra lingua, cioé che aveva adattato i termini stranieri alla propria parlata. Ci sono però delle considerazioni da fare anche riguardo al suo articolo:la parziale diversità riscontrata fra due termini che traducono una stessa parola, è in effetti sinonimo di spontaneità della lingua ed è causato dal fatto che non esiste una forma scritta standard per "l'italiano d'America". Ma questo vale anche per l'idioma dominante negli Stati Uniti, l'inglese. Fra le numerose varianti di tale lingua (parlata negli USA, in Australia, nel Regno Unito, ecc.) intercorrono numerose differenze, ma questo non comporta automaticamente che si possa parlare di "idiomi differenti" fra di loro. Ultima cosa da ricordare, il titolo originale del mio articolo (poi accorciato dal moderatore) era "Un esempio di purismo linguistico 'naturale'...", proprio a mostrare come ero conscio che il termine "purismo" era improprio per esprimere ciò che volevo dire, e anzi vorrei sottolineare che l'acquisizione spontanea di tanti termini stranieri (adattati all'italiano, naturalmente) a mio giudizio non avrebbe tanto creato un nuovo idioma, ma avrebbe piuttosto arricchito il lessico di base della nostra lingua, modificandola alle esigenze del luogo, della cultura e della società in cui la comunità italofona statunitense si trova inserita. In sostanza, la mia vorrebbe essere una nuova concezione del termine "purismo", inteso in maniera più larga rispetto alla definizione da sempre usata, poiché per "purismo" intenderei sì l'uso di un termine già esistente al posto di un termine straniero dove questo sia possibile, ma in tutti gli altri casi rientrerebbe volentieri nella norma la creazione di una nuova parola al posto del forestierismo. Tale neologismo potrebbe tranquillamente essere dedotto dal latino, dal greco o direttamente basato sulla lingua da cui si attinge il nuovo termine.

Autore : Alessio - Email : ing.strettigianni@virgilio.it
Inviato il : 11/10/2002 alle 11.42.11


Gli altri messaggi

Un esempio di purismo linguistico - Alessio - (10/10/2002 10.12.27)
R: Un esempio di purismo linguistico? - Vittorio - (10/10/2002 11.03.41)
R:R: Chiarificazioni - Alessio - (11/10/2002 11.42.11)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada