Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

ballerine o carote?

Creato il: 08/04/2003 alle 21.53.53

Messaggio

ballerine o carote?
Mah! che dire... non so se è uno scherzo o se fa sul serio. Adesso non rimarrebbe che scrivere tutto il capitolo “Fonologia e grafematica” (che a Lei sembra provare il fatto che non esistano un piano grafico e uno fonetico, e che alcuni segni abbiano rilevanza fonologica e altri solo grafica; che, Le ricordo, era la tesi implicita che Lei mi ha contestato), per rendere chiaro che non gli ha reso giustizia nei lacerti che ha estratto per dimostrare che ho torto. Ma è un po’ troppo per me. Le faccio solo un esempio; uno, che dimostra, per la lunghezza e l’articolazione dell’argomentazione, quanto ci vorrebbe per tutto quanto. Lei scrive: «Sempre il Serianni nel solito capitolo ascrive all'influsso originario della grafia la pronunzia meridionale con dittongo. Da ciò ricavo una presunta illeggittimità della pronunzia del dittongo, che secondo Lei era diffusa in antiquo». Ora, Serianni scrive appunto, in un paragrafo che egli intitola “Varietà regionali nel vocalismo”, all’interno di una grammatica italiana del secolo XX, che la grafia “cielo” sarebbe all’origine di un’effettiva pronuncia meridionale /t§jèlo/ (cinque fonemi: /t§/ [affricata palatale], /j/, /è [aperta]/, /l/ /o/; con le consuete imprecisioni rispetto all’Alfabeto Fonetico Internazionale: purtroppo si scrive male di fonetica con i soli caratteri ASCII), rispetto all’italiana pronuncia /t§èlo/, con 4 fonemi (quindi la stessa sequenza grafica è pronunciata in due modi diversi: tanto per ribadire che bisogna sempre distinguere piano grafico e piano fonetico); cioè dice che nel meridione quella “i” viene pronunciata, cosa che non avviene nell’italiano standard, e dice che questa pronuncia sarebbe dovuta all’influsso della grafia. A parte che non capisco cosa c’entri questo con la sua idea che la “i” indichi che la “e” seguente è aperta; ma oltretutto questo discorso non ha nulla a che fare con la possibilità che “cielo” sia stato effettivamente pronunciato con la “i” (come oggi nel meridione, ma per altri motivi) prima della contrazione del dittongo: la pronuncia che ipotizzo io sarebbe esistita nel toscano (cioè in quella varietà linguistica d’Italia su cui è fondata la lingua nazionale); e quando si parla di dittongazione da “e” aperta, siamo tra il VI e il VII secolo d.C. (questa la datazione di Arrigo Castellani), non nel XX! Questo dittongo in certi contesti fonetici (uno è quello in cui preceda un’affricata palatale; e guardi che per questa idea sono in buona compagnia) si è successivamente contratto consegnandoci la pronuncia con la sola “e” aperta dell’italiano standard. Ci sarebbe poi da ragionare sul fatto che, se si vuol guardare all’evoluzione dell’italiano, bisogna concentrarsi sui fenomeni toscani; perché i dialetti extra-toscani hanno avuto altre storie ed altre evoluzioni: per dirne una che ha attinenza col nostro discorso, il dittongo “ie” del napoletano funziona secondo una legge del tutto diversa (la metafonia), e la “e”, pensi un po’ lei, è chiusa! E bisognerebbe pensare poi quanto la grafia (quella che si è consolidata tra Cinquecento e Seicento) abbia avuto influenza per indicare la pronuncia in regioni d’Italia dove per secoli il principale strumento di diffusione della lingua nazionale è stato la scrittura. Insomma, non è che ora posso mettermi a fare un corso di storia della lingua (non ho né il tempo né, soprattutto, le competenze), ma i fenomeni sono molto complessi, e bisogna avere molta cautela (Le posso consigliare un’altra lettura, anche per non sembrare lo sponsor di Serianni, al quale fischieranno certamente le orecchie: Francesco Bruni, “Elementi di storia della lingua italiana”, Utet; nei capitoli V e VI si trova un’utile sintesi di questi problemi nella loro dimensione storica, o, come si dice, diacronica). Comunque ho notato con piacere che ha superato la sua riluttanza a leggere il Serianni: almeno a qualche cosa il mio inutile parlare è servito; alcuni mi tireranno delle uova marce (virtuali), ma in generale credo che il forum ne trarrà vantaggio, e alcuni partecipanti sollievo. Ora deve cercare di evitare di perdere la trave del discorso generale, teso com’è alla ricerca della pagliuzza del particolare. Io glielo ricordo di nuovo: non ho nessun problema se Lei rimane della Sua idea; pertanto, quale che sia lo spirito con cui leggerà il mio messaggio, non si disturbi a rispondermi: io non lo farò più.

Autore : grufolante - Email : grufo@lando.it
Inviato il : 08/04/2003 alle 21.53.53


Gli altri messaggi

IGIENE - Claudio - (31/03/2003 10.43.04)
R: IGIENE - Marco1971 - (31/03/2003 14.37.53)
R:R: IGIENE - Vittorio - (01/04/2003 11.36.53)
R:R:R: IGIENE - grufolante - (01/04/2003 14.18.56)
R:R:R:R: IGIENE - avemundi - (02/04/2003 12.09.32)
R:R:R:R:R: IGIENE - grufolante - (03/04/2003 12.16.26)
R:R:R:R:R:R: IGIENE - avemundi - (03/04/2003 23.29.28)
R:R:R:R:R:R:R: IGIENE - grufolante - (04/04/2003 11.49.29)
R:R:R:R:R:R: camicetta di controprova - avemundi - (03/04/2003 23.46.49)
R:R:R:R:R:R:R: camicetta di controprova - grufolante - (04/04/2003 11.38.24)
R:R:R:R:R:R:R:R: camicetta di controprova - avemundi - (06/04/2003 14.04.53)
R:R:R:R:R:R:R:R:R: camicetta di controprova - grufolante - (07/04/2003 00.12.34)
R:R:R:R:R:R:R:R:R:R: Serianni o Grufolante? - avemundi - (08/04/2003 18.30.14)
R:R:R:R:R:R:R:R:R:R:R: ballerine o carote? - grufolante - (08/04/2003 21.53.53)
R:R:R:R:R:R:R:R:R:R:R:R: Quando sono scomparsi? - Vittorio - (10/04/2003 11.20.08)
R:R:R:R:R:R:R:R:R:R:R:R: oltre la polemica - avemundi - (10/04/2003 11.46.37)
R:R:R:R:R:R: IGIENE - skalzo - (04/04/2003 16.22.28)
R:R:R:R:R: IGIENE - Marco1971 - (04/04/2003 16.17.55)
R:R:R:R:R:R: IGIENE - avemundi - (06/04/2003 14.12.41)
R:R:R:R:R:R: IGIENE - grufolante - (06/04/2003 14.17.23)
R:R:R:R:R:R:R: IGIENE - grufolante - (08/04/2003 11.35.19)
R:R:R:R: acciecano/accecano - Vittorio - (03/04/2003 23.24.53)
R:R:R:R:R: acciecano/accecano - grufolante - (06/04/2003 13.56.36)
R:R:R:R:R:R: acciecano/accecano - Vittorio - (07/04/2003 13.36.52)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada