Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

...non è femmina, è maschio.

Creato il: 17/03/2003 alle 14.25.32

Messaggio

...non è femmina, è maschio.
Ho serissimi dubbi sulla Sua conclusione: com'è anche evidenziato dalla contrapposizione con Liebe/Französin, non si parla proprio d'«una Viennese», ma d'un Viennese, essendo infatti la morte, in tedesco, di sesso maschile (come anche la guerra e la luna): le personificazioni germaniche del concetto sono quindi, in letteratura come nella pittura e scultura, sempre al maschile. Il ritornello è in realtà rivolto a una ragazza (chiamata anche Schatzler/tesoruccio e Katzerl/gattina) e sembra metterla in guardia dalle insidiose maniere cortesi ("richtiger Ton") che assimilerebbero il 'dandy' viennese alla morte: non intende lodare le qualità "sublimanti" esclusive delle Viennesi, ma sottolineare una pretesa doppiezza dei Viennesi. Rendere il gioco in italiano sarebbe, al solito, proibitivo (penso, per fare l'esempio piú ovvio, al celebre 'Jedermann' di von Hoffmansthal, dove la contrapposizione tra lussuria e morte è anche contrapposizione sessuale): usare in il maschile 'decesso' ci piomberebbe dritti dritti dal cabarettistico (o dal tragico) al burocratico.

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 17/03/2003 alle 14.25.32


Gli altri messaggi

La morte viennese... - Max - (14/03/2003 12.01.23)
R: La morte viennese... - avemundi - (15/03/2003 18.48.37)
R:R: ...non è femmina, è maschio. - Vittorio - (17/03/2003 14.25.32)
R:R:R: I Viennesi e la morte - avemundi - (18/03/2003 10.21.03)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada