Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
AttivitÓ
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

L'ortografia di menu, fatta italiana

Creato il: 11/03/2003 alle 16.25.56

Messaggio

L'ortografia di menu, fatta italiana
Pi˙ che un 'horribile visu', la Sua "proposta" mi sembra portare dritta dritta a un 'horribile auditu'. GiÓ ora non Ŕ frequente che italofoni pronunzino correttamente il suono della "u celtica", assente nella grande parte nostre regioni: esso viene reso molto spesso con il 'monstrum' vocale "iu", credo proprio a causa della spiegazione comune, non errata in sÚ ma del tutto fuorviante per la sua incompletezza, che esso corrisponderebbe al suono "i+u". Io sono c˛lto da un leggero mal di pancia ogni volta che mi sento propinare alla radio il 'monstrum' źuverti¨r╗ da chi dovrebbe annunciare un' 'Ouverture' (se non Ŕ capace, non si vede perchÚ non impari; se non vuole imparare, non si comprende perchÚ non si torni alla vecchia italianizzazione "Overtura", documentatissima nella storia della musica). Mi sembra illusorio sperare che l'eventuale introduzione nell'ortografia italiana d'un nuovo digramma "iu" per indicare la "u celtica" provochi nel parlante, solo quando Ŕ il caso e non quando non lo Ŕ, la simultanea disposizione delle labbra come per la "u" e della lingua come per la "i", generando cosÝ il corretto suono della "u celtica". La parola francese, nella quale Lei ha opportunamente ricordato la presenza della 'e muette', Ŕ stata italianizzata da gran tempo in men˙ (o men¨ che scriver si voglia), pronunziato ovviamente tutto all'italiana; qualora s'intenda fare riferimento all'originale francese, la sola cosa da fare Ŕ scriverlo in corsivo (o, per esempio, tra due apostrofi quando il corsivo non Ŕ disponibile). Se poi uno trova provinciale il nostro men˙, pu˛ sempre dire "la lista". Credo infine che moltissimi di coloro che usano 'menu' come parola straniera, la pronunzino oggi all'inglese, non certo per ragioni gastronomiche ('ša va sans dire') ma, al solito, informatiche.

Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 11/03/2003 alle 16.25.56


Gli altri messaggi

menu - Bauhouse - (09/03/2003 11.16.41)
R: menu - Marco1971 - (10/03/2003 11.04.29)
R:R: La pronuncia francese di menu - Luigi Pizz - (10/03/2003 23.12.20)
R:R: L'ortografia di menu, fatta italian - Luigi Pizz - (10/03/2003 23.15.18)
R:R:R: L'ortografia di menu, fatta italian - Vittorio - (11/03/2003 16.25.56)
R:R:R:R: L'ortografia di menu, fatta italian - Uno studio - (14/03/2003 09.54.34)
R:R:R:R:R: Lista (e carta) - Vittorio - (19/03/2003 11.28.46)
R:R:R: L'ortografia di menu, fatta italian - Miriam - (11/03/2003 16.48.27)
R:R:R: Le menu d'aujourd'hui - Marco1971 - (11/03/2003 16.53.44)
R:R:R: Errata-corrige - Marco1971 - (11/03/2003 17.22.47)
R:R:R: No, ha ragione Marco - Infarinato - (11/03/2003 17.30.46)
R: menu - Basilio Pu - (12/03/2003 17.43.28)
R:R: menu - Vittorio - (13/03/2003 23.27.34)
R:R:R: lista! - Basilio Pu - (15/03/2003 18.22.00)
R:R:R:R: Riavvolgiamo i fili ai proprţ gomit - Luigi Pizz - (23/04/2003 12.41.41)
R:R:R:R:R: Riavvolgiamo i fili ai proprţ gomit - Vittorio - (23/04/2003 19.00.31)
R: menu - Gigio - (24/05/2003 13.20.53)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada