Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

causali e finali

Creato il: 19/09/2004 alle 14.46.53

Messaggio

causali e finali
Brevemente (ché l'argomento è ad ogni modo più complesso). Il primo esempio descriverebbe una causale (ne è spia il modo del verbo, giacché la congiunzione "perché" non è semanticamente "specifica" - e infatti, come si sa, può introdurre anche una finale, la quale chiede però il verbo al modo congiuntivo).

Il congiuntivo può essere adoperato in una
causale quando abbiamo una causa fittizia, in genere seguita da un'altra proposizione causale all'indicativo: «studio grammatica non perché mi piaccia, ma perché è molto utile...».

Altro criterio, quando abbiamo il verbo al modo infinito, per distinguere una
causale da una finale, sarebbe quello di verificare se il soggetto della reggente "controlli" o meno l'evento espresso dal verbo della secondaria: nella causale il soggetto della reggente "non controlla" il verbo; nella finale, il soggetto della reggente "controlla" il verbo...

Il suo secondo esempio descriverebbe quindi una
finale implicita, giacché il soggetto della reggente "controlla" il verbo della subordinata: «io studio per [io] imparare" (affinché io impari) - cfr. «studio per aver subito una ramanzina», in cui il soggetto "non controlla" il verbo della secondaria (causale) etc.

Autore : Ladim - Email : lanona@tiscali.it
Inviato il : 19/09/2004 alle 14.46.53


Gli altri messaggi

causali e finali - incarcato - (19/09/2004 13.33.44)
R: causali e finali - scout - (19/09/2004 14.52.14)
R: causali e finali - Ladim - (19/09/2004 14.46.53)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada