Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

«Verbi a salita della negazione»

Creato il: 16/07/2004 alle 09.52.41

Messaggio

«Verbi a salita della negazione»
Vanno bene tutt’e due le costruzioni. Cito dalla Grande Grammatica Italiana di Consultazione, vol. II, V.3.4):

«Quando alcuni verbi, prevalentemente di ‘opinione’, (
credere, pensare, aspettarsi, parere, sembrare, ecc.) e di ‘intenzione’ o ‘volontà’ (intendere, volere, desiderare, ecc.), reggono una frase completiva negativa, la negazione può ‘salire’ nella frase principale. Negli esempi seguenti le coppie a., con la negazione che modifica il verbo della subordinata, e b., con la negazione sul verbo della principale, hanno lo stesso valore di verità:
(143) a. Credo/Penso/Sembra che Gianni non arriverà tanto presto.
b. Non credo/penso/sembra che Gianni arriverà tanto presto.
(144) a. Gianni vuole/intende/desidera che tu non parta oggi.
b. Gianni non vuole/intende/desidera che tu parta oggi.»

Io ci vedrei però una diversa sfumatura: nelle coppie a. il parlante esprimerebbe un’opinione o un desiderio formulati in modo neutro (o, a seconda dell’intonazione, in modo perentorio); nelle coppie b., invece, lascerebbe trasparire i propri sentimenti (di dubbio, di nostalgia, ecc.). Chi di noi direbbe all’amante (a meno d’essere un tiranno): «Voglio che tu non vada via»? Credo che a tutti verrebbe spontaneo piuttosto: «Non voglio che tu vada via».

Questo fenomeno è comune anche in altre lingue, come il francese e l’inglese; anche qui mi sembrano piú “naturali” le frasi con la negazione del verbo principale:
1 a. Je crois/pense/Il semble que Jean n’arrivera pas de sitôt.
1 b. Je ne crois pas/ne pense pas/Il ne semble pas que Jean arrive de sitôt.
2 a. Jean veut/désire que tu ne partes pas aujourd’hui.
2 b. Jean ne veut pas/ne désire pas que tu partes aujourd’hui.

Per l’inglese — e concludo — citerò dalla
Collins Cobuild English Grammar:

«7.13 With a small number of reporting verbs [la lista è data dopo:
believe, expect, feel, imagine, intend, plan, propose, reckon, suppose, think, want, wish], the negative is often expressed in the reporting clause rather than in the reported clause. ‘I don’t think Mary is at home’ means the same as ‘I think Mary is not at home’, and ‘She doesn’t want to see him’ means ‘She wants not to see him’.»

Autore : Marco1971 - Email : olgs_30@hotmail.com
Inviato il : 16/07/2004 alle 09.52.41


Gli altri messaggi

non pensare di - willie - (02/07/2004 16.51.19)
R: «Verbi a salita della negazione» - Marco1971 - (16/07/2004 09.52.41)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada