Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

autoreferenziale

Creato il: 28/06/2004 alle 22.36.57

Messaggio

autoreferenziale
Il termine «autoreferenziale» è adoperato soprattutto in logica e serve a indicare un enunciato che, in qualche modo, si riferisce già a sé stesso (si pensi, ad esempio, al paradosso di Epimenide, cretese, il quale dice: «tutti i cretesi sono bugiardi» - la dimensione "autoreferenziale" permette di individuare il paradosso, secondo il quale lo stesso enunciato «tutti i cretesi sono bugiardi» andrebbe considerato a sua volta come una bugia etc. Ma si pensi anche alla dimostrazione di Gödel, il quale, senza la dimensione "autoreferenziale", forse non avrebbe potuto afferrare il proprio assunto...). È stato impiegato poi in linguistica per individuare un aspetto importante del linguaggio, in particolar modo da Jakobson in poi...

Da qui lo stesso termine, per quel fenomeno che in semantica può chiamarsi
allargamento, è passato a significare qualsiasi cosa che, per un verso o per l'altro, può far riferimento a sé stesso (cfr. il GRADIT, che, si ricordi, è un dizionario dell'uso: «autoreferenziale: che fa riferimento esclusivamente a sé stesso o ai propri bisogni, non curandosi d'altri o d'altro»): allora un autore può essere "autoreferenziale" - e lo stesso Dante lo potrebbe essere nel suo libello "La vita nuova" (ma anche nella Commedia, quando riusciamo a distinguere il Dante-autore dal Dante-personaggio, e, per i più attenti, questi due dal Dante-storico...); "autoreferenziale" potrebbe essere una qualsiasi persona che parli di sé; oppure anche una persona particolarmente egoista (o forse meglio "egotista"); un oggetto che faccia riferimento a sé stesso (un "segnale stradale" in una qualche agenzia di "scuola-guida"; ma anche un semplice oggetto in un'esposizione di un qualsiasi negozio - un'automobile esposta in una concessionaria potrebbe essere benissimo "autoreferenziale" etc.); anche Wanda Osiris, quindi, lo potrebbe essere, per un giornalista un po' audace che voglia giocare con le parole e creare un volontario effetto ironico (ma qui, per il Suo «scampolo di prosa», sarebbe forse più opportuno parlare di "ironia involontaria", dettata da una qualche frustrazione "letteraria").

Il nostro termine, allora, se usato con appropriatezza, in un contesto idoneo, oggigiorno può di fatto rendere chiarissimo ciò che si vuole esprimere (il logico, il linguista adopererebbero "autoreferenziale" non già a tavola per descrivere il consueto e triste esito di un piatto non particolarmente riuscito; ma per indicare questa o quella funzione di un elemento del linguaggio, di un simbolo etc.; oppure lo adopererebbero anche a tavola, magari in una cena di "lavoro", in compagnia di altri linguisti e logici, per suscitare una gradevole ilarità tra i commensali; o ancora, uno scrittore, magari un Gadda, direbbe "autoreferenziale" per indicare un aspetto banale della quotidianità, per ammiccare a questo o a quel lettore colto, infine per dare espressione a uno stile già definito "espressionistico" [ma per un Gadda parliamo di testo "letterario", non già di testo "pragmatico" come, ad esempio, un articolo divulgativo...] etc.).

Sarebbe quindi igienico, da parte di chiunque, astenersi dall'adoperare in modo "piano" un termine "tecnico" - se Cacciari può aver avuto le sue ottime ragioni per scomodare "autoreferenziale" parlando dell'Ulisse dantesco, forse non si può dire lo stesso per quel passo su Wanda Osiris (ma bisognerebbe dare un'occhiata al contesto generale)... Insomma, Lei ha perfettamente ragione: a volte si tende a complicare ciò che è semplice per dissimulare, aggiungerei io, una qualche insipienza, che a guardar bene farebbe comunque mostra di sé proprio attraverso la nostra dimensione "autoreferenziale".


Autore : Ladim - Email : lanona@tiscali.it
Inviato il : 28/06/2004 alle 22.36.57


Gli altri messaggi

autoreferenziale - tonino - (27/06/2004 14.07.34)
R: autoreferenziale - Ladim - (28/06/2004 22.36.57)
R:R: autoreferenziale - tonino - (03/07/2004 19.15.09)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada