Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

Postilline alle postille

Creato il: 01/04/2004 alle 21.44.36

Messaggio

Postilline alle postille
Mi riferisco, qui sotto, ai punti della Sue ampie postille alle risposte di M.

Punto 1. Avallo dell'inadeguatezza degli strumenti
L'autoperpetuazione dei difetti della nostra «classe politica», perlomeno dai tempi dei Tarquini, non mi sembra scelta attribuibile 'tout court' al «basso». Condivido in larga misura quel che Lei scrive, ma i meccanismi della cooptazione al potere (e del logoramento di chi il potere «non ce l'ha») non appaiono, in altri Paesi, cosí spudorati come in Italia: farne una colpa ai soli cittadini (o "sudditi", se piú Le piace) mi sembra piuttosto generico.

Punto 2. Percentuali di "ethnologue.com"
Sono incappato, tra le successive modifiche del testo da me inviato, in una curiosa svista, che, per cosí dire, alleggeriva la portata dei miei dubbi. L'«indice di diversità» per l'Italia, da paragonarsi al 7% del Regno Unito, non è il 41% come avevo scritto, ma addirittura il suo complemento, il 59%: questo valore è conforme ai 33 milioni di Italiani che secondo codesti etnologi non parlerebbero "nativamente" l'italiano. Sul rimanente di questo punto trovo molto persuasiva la posizione "problematica" di M. Ammetto, d'altra parte, che il mio esempio della diversa pronunzia d'un nome proprio in Inghilterra e in Iscozia, da Lei ricordato in chiusura, non sia molto significativo, cosí come non trovo abbia troppo senso opporre implicitamente la varietà degli esiti delle desinenze verbali latine in diverse parti "italoglotte" dell'area romanza alla corrispondente "uniformità per caduta" raggiunta ormai da gran tempo nelle diverse parlate germaniche.

Punto 3. Quei pochi casi di suoni dell'italiano regionale lombardo che ho ricordato, invero non contraddetti dalle Sue osservazioni (che non mi sentirei di chiamare, in termini effettuali, 'chiarimenti'), erano dichiarati in modo esplicito come «modestissimi esempi»: non pretendevo di spiegare, né cercavo di capire molto di piú, e mi chiedo donde sia nata la Sua perplessità.

Punto 4. Ortoepia e "ortologia"
Anche (?) per me il problema maggiore risiede nella correttezza e comprensibilità dell'espressione molto di piú che nell'apertura della 'e' di Trezzo ovvero della 'o' di Como. Si tratta di quelle "sfumature" che, con termine non mio, ho spesso chiamato, in questa sede, «accentuazione delle parti del discorso»: qui risiede, a mio parere, la residua difficoltà di comprensione tra parlanti in italiano di diverso «sostrato dialettale».

Punto 5a. Tautologia
Intendevo dire, ironicamente (ma ho presunto che l'assunto fosse piú chiaro di quel che è di poi riuscito), che negare 'tout court' la falsificabilità di un'affermazione in forza della sua "scientificità" è possibile soltanto definendo scientifica un'affermazione solo se non falsificabile.
Punto 5b Approccio scientifico e «no»
A una «situazione di stallo» può condurre non soltanto il non accettare lo spostamento di prospettiva suggerito dall'interlocutore, ma anche il non voler questi comprendere, per diverse possibili ragioni, che il paradosso è, in assenza d'intenzioni dolose e nel limitato spazio di discussione qui disponibile, un rapido invito a considerare che, rifiutando come poco persusasive le conclusioni, non s'intende sfuggire alla coerenza dell'apparato deduttivo, ma negare la pertinenza delle ipotesi iniziali. Anche questo mi sembrava chiaro in quel che avevo scritto, e anche qui preferisco riconoscere, insieme all'ovvia opinabilità dell'assunto, d'avere sopravvalutato l'efficacia del mio modo d'esprimermi.


Autore : Vittorio - Email : Vittorio.Mascherpa@rcm.inet.it
Inviato il : 01/04/2004 alle 21.44.36


Gli altri messaggi

Questioni di fondo - Vittorio - (24/03/2004 20.59.37)
R: Questioni di fondo - M - (25/03/2004 12.54.58)
R:R: Richiesta di precisazioni - Marco1971 - (25/03/2004 23.42.56)
R:R:R: Precisazioni - M - (26/03/2004 16.52.14)
R:R:R:R: Certo, certo... - Marco1971 - (27/03/2004 15.12.11)
R:R:R: allofoni - Vittorio - (01/04/2004 12.39.43)
R:R:R:R: «Italofono» - Infarinato - (02/04/2004 20.14.53)
R:R:R:R: allofoni - grufolante - (04/04/2004 15.45.54)
R:R:R:R:R: Precisazione - Infarinato - (06/04/2004 19.15.24)
R:R:R:R:R:R: allofoni - Vittorio - (07/04/2004 12.50.09)
R:R:R:R:R:R:R: la regola della fanta - enrico - (14/04/2004 22.04.10)
R:R:R:R:R:R:R:R: FT: «Cadenza lunare»... - Vittorio - (27/04/2004 19.43.48)
R:R:R:R:R:R:R: pseudoallofoni - LCS - (16/04/2004 20.33.47)
R:R:R:R:R:R:R:R: FT: Mal s'appone... - Vittorio - (27/04/2004 17.17.17)
R: Questioni di fondo - Infarinato - (29/03/2004 11.15.38)
R:R: Postilline alle postille - Vittorio - (01/04/2004 21.44.36)
R:R:R: Postilline alle postille - Infarinato - (07/04/2004 11.17.59)
R:R:R:R: «classe dominante» - Vittorio - (07/04/2004 17.17.21)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada