Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

«Codesto»

Creato il: 28/03/2004 alle 15.13.23

Messaggio

«Codesto»
Nella lingua scritta (divulgazione, giornalismo, narrativa) è rara la necessità di rivolgersi al lettore e il terzo dimostrativo non ha occasione d'impiego. Mi sembra che alcuna resistenza sia rintracciabile nelle lettere formali, per lo più burocratiche (ambito questo conservatore per natura). Nell'italiano parlato fuor di Toscana l'uso non s'è spento, piuttosto non ha mai attecchito. Più in generale l'espansione geografica del toscano è stata accompagnata da due fenomeni di segno opposto: l'adozione di modi regionali e dialettali extratoscani e l'abbandono di parte del patrimonio lessicale per "mancata irradiazione". Di "ape" e "pecchia" - ugualmente corretti - solo la prima si è conservata. Snellimento "biologicamente" funzionale, ammesso che le lingue abbiano una biologia. Mi pare che dei lemmi che affollano i ricchissimi nostri dizionarî, molti non abitino che nei libri e nelle bocche di pochi. L'italiano colloquiale medio fuor di Toscana arriva con fatica a dare un nome ad oggetti anche comuni (mi vengono in mente la battola e il lucignolo: irresuscitabili) e tradisce quella cenciosità di cui forse dovremmo prendere coscienza.

Autore : avemundi - Email : a.mondello@jetop.com
Inviato il : 28/03/2004 alle 15.13.23


Gli altri messaggi

«Codesto» - Marco1971 - (22/03/2004 13.13.33)
R: «Codesto» - M - (23/03/2004 12.26.21)
R: «Codesto» - skalzo - (23/03/2004 12.57.57)
R: «Codesto» - scout - (23/03/2004 14.00.14)
R: «Codesto» - avemundi - (28/03/2004 15.13.23)
R: «Codesto» - Claudio - (28/04/2004 19.26.50)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada