Accademia Accademia della Crusca
Cerca nel sito 
La lingua in rete > Forum
L'Accademia
Storia
Attività
Notiziario
Pubblicazioni
Biblioteca virtuale
La lingua in rete
Crusca in gioco

[ Forum ]

«Scandalizzare» e altro

Creato il: 23/03/2004 alle 11.47.20

Messaggio

«Scandalizzare» e altro
Bene, finalmente mi risponde nel merito. Archiviamo la polemica e proseguiamo la discussione.
1) Mi dispiace che abbia frainteso il mio uso delle virgolette. Come sicuramente saprà, le virgolette apicali (semplici o doppie) non fanno tradizionalmente parte delle tipografia italiana [francese, spagnola], anche se -lo riconosco- possono tornare comode per distinguere tra citazioni letterali e cose dette, appunto, «tra virgolette» (…del resto, l’uso delle virgolette in quest’ultimo caso trae origine proprio dalla volontà d’indicare che ciò che si scrive è come se lo si
dicesse con un tono particolare). In anni recenti sembra però che gl’italiani si siano completamente dimenticati dell’esistenza delle virgolette a caporale, per cui io, per ripicca piú che per tradizionalismo tipografico, uso solo queste.
2) Non sono in grado di contestare/confermare i dati numerici di «Ethnologue.com» cui Lei fa riferimento: mi sembra che, quando non ha dati specifici a riguardo, esso dia, per il numero di parlanti, semplicemente il numero degli abitanti della regione di riferimento. Anche alcune classificazioni -come quella del còrso, del catalano, del provenzale/occitano- sono perlomeno discutibili (e, in verità, discusse). Il mio era solo un suggerimento, ché il sito in questione è sicuramente un sito serio e, in linea generale, attendibile.
3) Infine, mi sembra che Lei se la prenda un po’ troppo a cuore o, per meglio dire, «personalizzi» un po’ troppo la questione, che -se si vuole- è bello in sé, in quanto rivela una viva passione per l’argomento, ma sposta un po’ troppo il discorso su binari non scientifici (il che -ancora una volta- non è necessariamente un male, ma ineluttabilmente sottrae ciò che si dice a ogni criterio di «falsificabilità»). Io ho parlato d’«italofonia» in senso strettamente «tecnico» (= «fonologico»). Nessuno potrà mai vietarLe di considerarSi un italofono, se non altro nel senso comune del termine. Lei parla di «English-speaking» -e va bene-, ma Churchill non avrebbe potuto (né presumibilmente voluto) usare il termine di «
British-English-speaking», o parlare di «Received Pronunciation» per l’inglese d’America. Cosí, ancora una volta, qui si parlava -o, almeno, parlavo- di «lingua» in senso tecnico, per cui, proprio come, (in àmbito linguistico) non scandalizza, in Spagna, parlare di «castigliano» quando ci si riferisce alla lingua modello (e non solo in contrapposizione al catalano, al gallego, allo spagnolo del Sud America, ma anche ad altri dialetti spagnoli di Spagna), cosí, in Italia, non deve scandalizzare parlare di «toscano»… Ma quello che mi dà piú fastidio è che, in Italia, la questione dell’«italofonia» venga completamente ignorata, e questo, non perché non esista, ma per mera pigrizia, caratteristica, questa sí, che accomuna tutti noi italiani.

Autore : Infarinato - Email : p.matteucci@soton.ac.uk
Inviato il : 23/03/2004 alle 11.47.20


Gli altri messaggi

La norma e l'uso nei dizionari - Marco1971 - (14/03/2004 16.33.40)
R: La norma e l'uso nei dizionari - anonimo - (14/03/2004 17.01.34)
R:R: Sandrón e Sàndron - Marco1971 - (14/03/2004 22.01.14)
R:R: Sàndron e altri - Vittorio - (15/03/2004 21.45.47)
R:R:R: Sàndron e altri - anonimo - (15/03/2004 22.42.19)
R:R:R:R: Sandron - Marco1971 - (16/03/2004 10.05.50)
R:R:R:R: Burgenland - Vittorio - (17/03/2004 23.32.27)
R:R:R: Pronuncia «italiana» e onomastica « - Infarinato - (17/03/2004 23.37.22)
R:R:R:R: Quali sprovveduti? - Vittorio - (19/03/2004 17.13.32)
R:R:R:R:R: Quasi vero… - Infarinato - (21/03/2004 17.49.59)
R:R:R:R:R:R: Prendo atto - Vittorio - (22/03/2004 18.10.52)
R:R:R:R:R:R:R: Mah? - Infarinato - (22/03/2004 23.21.59)
R:R:R:R:R:R: «Scandalizzare» e altro - Vittorio - (22/03/2004 21.45.17)
R:R:R:R:R:R:R: «Scandalizzare» e altro - Infarinato - (23/03/2004 11.47.20)
R:R:R: Pronuncia dei cognomi russi - avemundi - (28/03/2004 14.40.41)
R: La norma e l'uso nei dizionari - aissela - (15/03/2004 18.47.00)




Forum
 
Copyright 2002 - Accademia della Crusca - Tutti i diritti riservati - Powered by Dada